IL FALO' DELLE VELLEITA'

Un (altro) anno sfigato

Ci si mette anche il farò di San Giovanni a portare iella. Nonostante gli auspici di Fassino cade dalla parte sbagliata e pronostica per Torino altri 12 mesi di avversità. Messa solenne in Cattedrale con l'arcivescovo e alla sera lo spettacolo pirotecnico

Un altro anno sotto il segno della malasorte. È quello annunciato la notte della vigilia di San Giovanni dal tradizionale farò: il trespolo su cui è issato il toro, simbolo della città, è caduto dalla parte sbagliata, non verso Porta Nuova, presagio di buon augurio, bensì verso Palazzo Reale. Lo scorso anno è rimasto incerto fino all’ultimo, avvitandosi su se stesso, forse incerto su cosa pronosticare ai torinesi. A dirla tutta, qualche ottimista era riuscito a intravvedere una leggera inclinazione verso via Roma e si è visto cosa ci ha riservato l’anno. Speriamo nel contrappasso.

 

Scaramanzia a parte, la serata, iniziata sotto il temporale, è stata illuminata da una luna che sarebbe piaciuta a De Chirico. I festeggiamenti del santo patrono proseguiranno domattina alle 10,30 con la messa solenne in Cattedrale celebrata dall’arcivescovo mons. Cesare Nosiglia e alla sera con i tradizionali fuochi d’artificio sul Po.

print_icon

2 Commenti

  1. avatar-4
    12:09 Lunedì 24 Giugno 2013 cesiracesira74 allora è vero

    quando disegnavano Fassino con la scritta FAME MORTE CARESTIA

  2. avatar-4
    00:27 Lunedì 24 Giugno 2013 gastone PEGGIO DI COSI'

    Speriamo che la sfiga ricada su questa indecente amministrazione e che la giunta cada sotto i colpi della giustizia, sarebbe ora di fare pulizia in maniera radicale, nuove elezioni amministrative e nuovo colore politico: dopo quarant'anni di dittatura di sinistra BASTA, cambiamo per una volta, proviamo, se non andrà bene fra cinque anni ricambieremo!

Inserisci un commento