TERZO INCOMODO

Che Bono il MoVimento 5 stelle

Il consigliere regionale uscente (stra)vince le Regionarie online e prenota il bis da candidato presidente. Tra i più votati i suoi due staffisti: anche tra i grillini prende piede l'apparato. In tutto hanno votato 2.601 elettori che hanno espresso 12.363 preferenze

Il popolo della rete ha scelto i candidati del MoVimento 5 stelle. Ai nastri di partenza erano in 94 e dopo il voto di oggi ne restano solo 40 che andranno a comporre le liste per le prossime elezioni regionali. Vince, anzi, stravince Davide Bono, consigliere regionale uscente, rimasto unico esponente grillino a Palazzo Lascaris dopo l’espulsione di Fabrizio Biolè. A lui quasi sicuramente toccherà di ritentare dopo quattro anni l’assalto a piazza Castello come candidato governatore, questa volta con più ampi margini di possibilità. Nel complesso sono stati 2.601 gli aventi diritto, perché iscritti alla piattaforma di Beppe Grillo entro il 30 giugno dello scorso anno, ad aver espresso in totale 12.363 preferenze. Bono porta a casa un risultato doppio, essendo riuscito a piazzare ai primi posti pure i due suoi collaboratori: Giorgio Bertola, risultato secondo con 642 voti, e la sua simpatica addetta stampa Francesca Frediani, sesta con 375 suffragi. Anche nel M5s, insomma, gli apparati sembrano prendere il sopravvento.

 

Per la circoscrizione di Torino saranno messi in lista 21 aspiranti consiglieri, i primi 18 classificati a cui si aggiungeranno i più votati delle zone di Torino ovest, Chierese e Canavese, che vengono ripescati per garantire la rappresentanza di quelle zone: Bono, Bertola, Daniela Albano (451 voti), Valentina Sganga (402), Jessica Costanzo (390), la Frediani, Patrizia Battagliotti (296), Federico Valetti (294), Marco Nunnari (287), Paolo Vinci (260), Xavier Bellanca (255), Massimo Ternullo (239), Damiano Carretto (231), Stefania Batzella (221), Deborah Montalbano (202), Dejanira Piras (199), Mirko Dancelli (194), Margherita Cardone (186), Antonio Fornari (184), Chantal Valle (183), Daniela Di Virgilio (182). Nelle altre province buoni piazzamenti, ma con una cifra irrisoria di voti, a Vercelli per Fabrizio Peritz (37) e Domenico Evangelista (33), a Novara per Cristina Macarro (122) e Gianpaolo Andrissi (80), a Cuneo per Willem Mauro Campo (146) e Sandra Armando (95), ad Asti per Fabio Martina (73), ad Alessandria per Alessia Lantieri (121) e Paolo Domenico Mighetti (96), a Biella per Marcello Tescari (48), a Verbania per Eleonora Iussi (34).

print_icon

8 Commenti

  1. avatar-4
    22:11 Martedì 18 Marzo 2014 cesiracesira74 meglio loro

    che il centro destra o Chiamparino che ha regalato a Torino i debiti e un inceneritore con enormi problemi

  2. avatar-4
    16:56 Martedì 18 Marzo 2014 ideatore K5S

    15 dell'apparato, il resto dipendenti ... kastità ragassi non kasta!!!

  3. avatar-4
    13:25 Martedì 18 Marzo 2014 veryprincesslight i piemontesi sono piu di 4 milioni hahahah

    buffoni. buffoni. che democrazia del web, questa è scioccheria. mettere un curriculum per essere votati da sciroccati (accreditati però) che oltre a non avere il senso della realtà (per fatto stesso di relazionarsi con una macchina e non con delle persone) sono rosiconi e vivono con rabbia e con invidia (gastrite?).La Regione Sicilia, grazie a questi irresponsabili ha contratto un mutuo pauroso che pagheranno forse i figli dei loro figli. Un avvocato non diventa tale per nomina, studia, si prepara, fa una gavetta, fa esperienza. Far politica vuol dire avere una passione, la senti da quando sei bambino, ci cresci, ti forgi e, se sei bravo, emergi. altro che curriculum in internet...

  4. avatar-4
    01:11 Martedì 18 Marzo 2014 patty dopo la castelli, altri dipendenti grillini della regione che scalano la Kasta... da dentro

    sia chiaro, la kasta ed i suoi soldi fanno schifo, però se son nominati dipendenti della regione (e pagati da noi), non fan tanto schifo... anzi visto che ci prendon gusto, perchè non passare a diventare direttamente parte della kasta?

  5. avatar-4
    23:48 Lunedì 17 Marzo 2014 ordalia2013 QUESTIONE DI STATISTICA

    Se il 100% dell'apparato passa vuol dire che essere dell'apparato conta e…rende.

  6. avatar-4
    21:44 Lunedì 17 Marzo 2014 nelbeneenelmale mah

    parlare di "presa di sopravvento dell'apparato" per 2 in lista su 40 mi sembra un tantino eccessivo. Anche perchè devono ancora prendersi le preferenze, mica finisce qui.

  7. avatar-4
    21:44 Lunedì 17 Marzo 2014 ripa Per dirla tutta

    Tutto il mondo e' paese.

  8. avatar-4
    21:44 Lunedì 17 Marzo 2014 gattonero toh...

    chi lo avrebbe mai detto! Evviva il web.....fonte della vera democrazia.

Inserisci un commento