REGOLE

M5s, comitato elettorale “a scrocco”

Militanti grillini “beccati” a introdurre manifesti e santini nella sede regionale del Gruppo. Una prassi rigorosamente vietata. La denuncia di Artesio (Rifondazione): "Evidentemente pensano di poter utilizzare le istituzioni come sedi di partito"

La legge del contrappasso, anche in politica. E’ stata un’esponente della sinistra più tradizionale, come la capogruppo di Rifondazione Eleonora Artesio a smascherare i pentastellati, i pionieri della politica 2.0, abituati a immortalare con un clic tutto quanto capita loro sotto tiro per poi metterlo in rete e farlo circolare in maniera virale, in modo da alimentare a più non posso l'indignazione popolare. Ma come tempo fa diceva un tizio c'è sempre qualcuno più puro che ti epura e così, proprio all’ex assessore alla Sanità dell’era Bresso non è parso vero imbattersi in una patente incoerenza dei moralisti d'assalto. Mentre usciva dal suo ufficio in via Arsenale 14, ha beccato - «e non è stata la prima volta, anzi la terza» - un militante del Movimento 5 stelle intento a scaricare interi bancali di materiale elettorale per trasportarli negli uffici del gruppo grillino, dove poi evidentemente sarebbero stati smistati per le varie iniziative.

 

Una prassi notoriamente vietata, secondo le circolari del Viminale e le note degli stessi uffici di Palazzo Lascari. Lo spiega direttamente il direttore della Comunicazione istituzionale di via Alfieri Domenico Tomatis in una informativa inoltrata a tutti i consiglieri nella quale richiama al “non utilizzo di mezzi, risorse, personale, e strutture assegnate alle Pubbliche Amministrazioni per attività di propaganda elettorale, attività che non rientra chiaramente nell’esercizio delle funzioni istituzionali”, specificando che tale precetto va inteso anche per quanto riguarda i Gruppi politici.

 

Artesio ha lestamente sfoderato lo smartphone per immortalare la scena cogliendo in fallo quelli che spesso e volentieri si ergono a campioni della morale pubblica. «Le regole valgono per gli altri, l’antipolitica non vi si abbassa – attacca Artesio -. Loro non hanno indagati (!!!), loro non hanno politici di professione (infatti eleggono i parlamentari direttamente dai dipendenti dei gruppi regionali ), loro sanno che il Consiglio è decaduto ancor prima della sentenza del Tar, infatti la loro non è più la sede di un gruppo istituzionale, ma del loro comitato elettorale».

 

Il radicale Igor Boni, candidato nelle liste Pd, interpella in proposito Grillo in persona: “Caro Grillo, domani urlerai ancora la tua rabbia contro i farabutti della politica – rimarca – mentre i tuoi sodali qui a Torino violano patentemente la legalità fregandosene dei regolamenti che impongono di non utilizzare risorse pubbliche per fini elettorali. E’ una moralità a senso unico o vi sentite già padroni della Regione?”.

print_icon

23 Commenti

  1. avatar-4
    09:31 Lunedì 19 Maggio 2014 wilecoyote Il bue...

    ... che con lo smartphone da del cornuto all'asino. Questo vezzo di dimostrare che se io sono ladro, in fondo in fondo anche gli altri non sono stinchi di santo.E quindi io sono un po' meno ladro?O tempora, o mores!

  2. avatar-4
    13:12 Domenica 18 Maggio 2014 K. Valenti Grillini, che pochezza...

    E bravo alex80ts. Sai bene che quel consigliere non è Artesio. Ti copri con nick name e frase ambigua per diffamare senza metterci la faccia. Valete proprio poco.

  3. avatar-4
    07:55 Domenica 18 Maggio 2014 alex80ts rifondazione e libero erotico

    rifondazione, lo stesso partito del consigliere che si è fatto rimborsare il libro erotico?

  4. avatar-4
    23:16 Sabato 17 Maggio 2014 smartphone @ silvioviale

    Il mio nickname, solo per informazione,

  5. avatar-4
    16:25 Sabato 17 Maggio 2014 clandestino il problema e' sempre lo stesso

    se la tua mission e' quella di fare le pulci agli altri devi essere piu' che irreprensibile e senza macchia... altrimenti sei solo un ipocrita...

  6. avatar-4
    13:19 Sabato 17 Maggio 2014 EnricoB Dubbio

    Tra le tante contraddizioni dei grillini vi segnalo questa: sono contro i finanziamenti pubblici ai partiti, ma incassano senza problemi i fondi per i gruppi consiliari. Orbene anche questi sono soldi pubblici che vanno ai partiti, eppure per i grillini qui non c'è problema, tutto denaro buono per pagare la loro conventicola di staffisti. Chapeau per la coerenza.

  7. avatar-4
    12:51 Sabato 17 Maggio 2014 blame76 Senti chi parla!

    come è bello fare politica per passione. Mi ricordo quando la sinistra, quella vera, era così.Quando restituiranno quello che ci hanno rubato potranno parlare anche di quelli che tutti i mesi non accettano rimborsi (e non li versano al partito) e si riducono lo stipendio.Aprite gli occhi e informatevi. http://www.consiglioregionale.piemonte.it/cms/organizzazione/amministrazione-trasparente/organizzazione/anagrafe-degli-eletti/sezione-i-consiglieri-regionali/9/2014/8/110-scheda-artesio-eleonora.html

  8. avatar-4
    09:42 Sabato 17 Maggio 2014 Bandito Libero Quello dell'Artesio è un gesto ignobile e meschino..

    ..e che il "radicale" Silvio Viale la difenda non mi stupisce per nulla: d'altronde loro sì che sono esperti di come si fa campagna elettorale coi soldi pubblici, visto che da 30 anni il popolo italiano finanzia quella roba insulsa chiamata Radio Radicale! Quand'è che Renzi stacca la spina? Se la paghino Pannella e la Bonino la loro radio privata per fare comizi!! Come al solito Viale ha perso un'occasione per tacere.

  9. avatar-4
    08:49 Sabato 17 Maggio 2014 m.a. Se voi che parlate

    conosceste solo un pochino Eleonora Artesio, sarebbe l'UNICO politico che potrebbe meritare un voto. Peccato non abbia la visibilità che merita, forse proprio perchè fuori dai giochi degli altri politici...

  10. avatar-4
    08:09 Sabato 17 Maggio 2014 silvioviale BENALTRISMO A CINQUE STELLE

    Ma dove cavolo pensa "smartphone" (ndr: un nickname che dice tutto su lui) che la gente viva. Come se bastasse proclamare "sono un disoccupato" per dire qualunque stronzata. Se uno dice che piove, e piove davvero, significa che piove ... non che "se vivesse nel deserto". Beccati in fallo. Tutto qua.

  11. avatar-4
    00:46 Sabato 17 Maggio 2014 aboasso bono fallo per feccia così deve emigrare

    feccia io del tuo piemonte non faccio felicemente parte da qualche anno.ME NE SONO ANDATO GRAZIE A COTA E AI SUOI ELETTORI CHE MI HANNO FATTO CAPIRE CHE VIVEVO IN UNA TERRA OSTILE. sono tornato felicemente nella mia terra DOPO 20 ANNI scoprendo che in 10 anni vi ha superato nell'economia e nella civiltà.e non sono agiato. mi alzo molto prima di te per conquistare la fottuta pagnotta. io vorrei vedere veramente vincere gli ignoranti come te così entro una legislatura si capirebbe cos'è galleggiare sul baratro. cosa che voi settentrionali non avete mai capito. e tra meno di cinque anni noi saremmo al centro dell'europa e voi a emigrare! forza bono porta alla deriva la tua terra! FINISCI L'OPERA DI COTA!

  12. avatar-4
    23:36 Venerdì 16 Maggio 2014 smartphone DRAMMI E FOTO

    Se posso permettermi, da giovane disoccupato vorrei dare un consiglio spassionato all'Artesio: che si immerga un po' nella normalità della vita dei cittadini piemontesi, in modo da vedere le tante iniquità sociali ed economiche che stanno avvenendo al di fuori del Palazzo. Chissà quante foto si potrebbero scattare di quello che si preannuncia soltanto come il proemio di un dramma. E non aggiungo nient'altro circa gli autori di questo dramma. Grazie (detto in senso ironico, ovviamente).

  13. avatar-4
    22:36 Venerdì 16 Maggio 2014 freccia asso picchiato

    Meno male asso che tu non diffondi la cultura del sospetto! Eheheh le tue parole si commemtano da sole, figlie di una cultura politica arcaica come te!andremo tutti con il cellulare a fare foto nella tua cantina o nelle scale mentre la regione affonda, e chi parla come te si capisce che ha vita agiata e magari trae profitto da questo mondo.Auguri a te ed alla tua paladina con cellulare, ci vediamo il 25.ora vado a lavorare e ti lascio lo spazio per scrivere del nulla!e bada che scrivo senza una parolaccia, accusa o infamia.notte a te e cari lettori aprite gli occhi!

  14. avatar-4
    22:12 Venerdì 16 Maggio 2014 aboasso tra artesio e bono c'è una bella differenza

    carissima feccia, qui nessuno difende l'artesio che si difende benissimo da sola ma non è che il vostro candidato si sia contraddistinto nell'ostacolare nomine di fessi patentati fatti da cota. l'humus di bono è identico a quello di cota (lui stesso dichiarò cinque anni fa di aver votato lega) non è che ammiccate già a quei potentati per un domani proteggerli e ricevere qualcosa in cambio? la differenza tra l'artesio e il bono è che l'artesio ha fatto delle scelte quando era assessore prendendosene tutte le responsabilità politiche (di altro tipo non mi risultano) io invece metto la mano sul fuoco che bono non riesce neanche ad amministrare un condominio!non a caso come medico ha vinto qualche concorso? si è buttato in politica perché ha visto che non poteva fare carriera come ONESTAMENTE FA LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE PIU' DI QUEI FESSI CHE VI VOTANO!pensate ai cognomi dei vostri militanti da ndrangheta che girano in certe circoscrizioni. perché ad insinuare la cultura del sospetto si finisce poi per essere colpitip.s. ho volutamente storpiato il tuo nick come fa il comico. bello vero?

  15. avatar-4
    20:59 Venerdì 16 Maggio 2014 clandestino il loro

    problema e' che sono ignoranti...anzi ciucci e presuntuosi...

  16. avatar-4
    20:31 Venerdì 16 Maggio 2014 Maurone Ma che dici Bandito...

    Ma quali 50mila euro???? Eleonora Artesio

  17. avatar-4
    20:03 Venerdì 16 Maggio 2014 freccia cosa non si fa per un po' di notorietà

    Vi rendete conto a cosa si attaccano questi politici di professione pur di apparire? A parte che dovevate mettere la foto perche pochi sanno chi è artesio....ma poi dove era il suo telefono quando tutti in consiglio rubavano e compravano di tutto con i soldi nostri? Dove era il suo telefono quando all' aress misero un incompetente che ha distrutto la sanita? Da quanti anni è lei in regione e mi dite una ma una sola cosa fatta per noi cittadini? Ergo artesio con il telefono si riprenda l'anima in modo da farsi un grande esame di coscienza sul suo operato ed utilità in regione per tutti questi anni! Obiettivo comunque raggiunto! Perliamo di lei ma ora sarebbe meglio fotografare i miliardi di debito della regione e a tutti noi sembreranno poca cosa 4 scatoloni!

  18. avatar-4
    19:44 Venerdì 16 Maggio 2014 EnricoB Tanto per scrivere

    Beppe Grillo: "Dudù? Affidiamolo alla vivisezione"

  19. avatar-4
    19:05 Venerdì 16 Maggio 2014 ordalia2013 CHI DI SPADA FERISCE ….

    Se uno si dichiara duro e puro deve essere duro e puro sino alle estreme conseguenze, non vale che stabilisca dopo sino a che grado lo sarà, altrimenti la sua credibilità va a farsi friggere. Usare poco o tanto il denaro pubblico, come è chiaramente nel caso denunciato da Artesio, a fini di interesse di parte è sempre riprovevole. Non ci sono i banditi piccoli e quelli grandi ci sono solo i banditi. E bisogna cacciare a calci nel sedere sia quelli piccoli che quelli grandi.

  20. avatar-4
    17:43 Venerdì 16 Maggio 2014 aboasso brava!

    ecco la morale fatta da uno che si autodefinisce "bandito". brava artesio denuncia questi caproni approfittatori dello stato. tra i loro elettori pullulano gli evasori che votavano lega e berlusconi

  21. avatar-4
    17:40 Venerdì 16 Maggio 2014 silvioviale A PARTI INVERTITE

    A parti invertite avreste urlato alle stelle, a cinque stelle, per lo scandalo. Il fatto in se, per me è poco rilevante, ma un po' di pudore ... anche se in "bandito libero" c'è già la risposta ... da bandito.

  22. avatar-4
    17:28 Venerdì 16 Maggio 2014 Fortebraccio quando si è puri si è puri

    oppure lessate perde che è meglio.

  23. avatar-4
    17:02 Venerdì 16 Maggio 2014 Bandito Libero cara Artesio, fatti furba và...

    cara Artesio, fatti furba và: ma ti sembra un motivo di polemica politica seria?! Probabilmente sei rimasta ancora tramortita dagli oltre 50 mila euro che la Corte dei Conti ti chiede di restituire, per scendere a queste meschinità...

Inserisci un commento