POLITICA & GIUSTIZIA

Tiranno pentito inguaia i Moderati

Un candidato al Comune di Savigliano si autodenuncia: "Ho raccolto firme irregolari". E presenta un esposto alla magistratura in cui racconta come nello studio del medico del paese si compilava la lista senza autenticatori - VIDEO e DOCUMENTO

Anche la Granda ha il suo Michele Giovine. Solo che questo si pente prima di arrivare in un'aula di Tribunale. Succede in provincia di Cuneo,  a Savigliano, dove Claudio Cussa (centrosinistra, ex assessore della giunta di Sergio Soave) e Marco Buttieri (centrodestra, presidente in carica dell’Atc cuneese) si sfideranno domenica al ballottaggio. E proprio alle soglie del secondo round, che vede il candidato di centrosinistra nettamente favorito (ha sfiorato la vittoria al primo turno con il 49% dei consensi), nella coalizione che lo sostiene spunta un “pentito”. E grida allo scandalo: lo avrebbero convinto ad apporre firme false per la presentazione delle liste. L’accusa, precisa e circostanziata, è contenuta in una denuncia presentata alla Procura di Cuneo dal candidato dei “Moderati per Savigliano” Rocco Tiranno, di professione pensionato.

Nell’esposto, racconta di essere stato convinto dal capolista, Antonio Motta, medico del paese, a raccogliere le firme per la presentazione delle liste senza osservare la procedura prevista per legge e cioè facendole apporre direttamente dall’interessato, munito di un documento di identità e alla presenza di una persona abilitata all’autenticazione delle firme stesse. Insomma, secondo il Tiranno pentito, le firme sarebbero state messe anche per amici e familiari, senza che questi fossero stati consultati per farlo personalmente e il dottore avrebbe usato anche il suo ambulatorio per far firmare i pazienti e portare avanti la campagna elettorale. Casa e bottega, come nella migliore tradizione domestica. Ma perché questa confessione proprio ora? Orgoglio ferito. Il candidato sarebbe stato ripreso direttamente dal coordinatore del partito, Mimmo Portas, per i video postati su YouTube e i contenuti diffusi su facebook, considerati un po’ kitsch e colpevoli di danneggiare l’immagine dei Moderati.  Così è scattata la querela, ai danni del capolista e naturalmente del candidato sindaco.

Ecco una selezione dei video di Rocco Tiranno:

 

 

Leggi qui l'esposto

print_icon

6 Commenti

  1. avatar-4
    11:09 Giovedì 05 Giugno 2014 Reartu' Tiranno si ma dell' italiano...

    ah ah ah

  2. avatar-4
    21:46 Mercoledì 04 Giugno 2014 Vilmo Rocco Tiranno...

    ...Vito Crimi...Domenico Scillipoti...giganti del pensiero politico italiano...

  3. avatar-4
    18:37 Mercoledì 04 Giugno 2014 ROCCO TIRANNO scrive l'ex Candidato Tiranno Rocco di Savigliano CN

    Cari signori io non so' di come è successo che qualcuno abbia pubblicato la Denuncia da me presentata in Tribunale di Cuneo, in quanto io personalmente no ho mai consegnato a nessun giornalista tale Denuncia, anzi è falso di come viene espresso nel giornale web lo Spiffero come il Tiranno pentito e non rispecchia nulla di tutto ciò di come è successo, rimango stupito e amareggiato di come a volte alcuni giornalisti si comportano male dicendo cose diverse dei fatti reali e devono vergognarsi del loro operato nelle testate giornalistiche pur vendendo notizie per i loro guadagni e interessi, credetemi che sentirsi toccato così mi ferisce il cuore, con i miei saluti a tutti voi che comprenderanno il mio dolore e onore cittadino.

  4. avatar-4
    17:13 Mercoledì 04 Giugno 2014 Bandito Libero I Radicali per la Legalità cosa faranno??

    I Radicali per la Legalità cosa faranno adesso? Si costituiranno parte civile per caso? Dovrebbero proprio farlo, se non vogliono passare per ipocriti. Così come dovrebbero farlo al processo della signora Luigina Staunovo Polacco che inizia a metà giugno.. Lo faranno? Vedremo. I Radicali sono paladini della legalità a corrente alternata!

  5. avatar-4
    16:22 Mercoledì 04 Giugno 2014 coerenti la fine di un'era...

    ....la prossima tornata elettorale non sentirete più parlare dei Moderati! Altro che assessorati regionali, comunali e scranni parlamentari. Chi semina, raccoglie.

  6. avatar-4
    15:17 Mercoledì 04 Giugno 2014 iansolo ripreso da portas..

    .....da che pulpito.

Inserisci un commento