POLITICA & GIUSTIZIA

Firme false, Pd sempre più nei guai Indagati anche 4 funzionari del partito

Avvisi di garanzia agli impiegati di via Masserano nell'ambito dell'inchiesta penale sulle sottoscrizioni delle liste elettorali delle ultime Regionali. Si aggiungono ai 7 politici già sotto indagine. E domani udienza al Tar sui ricorsi di Lega e Pensionati

Dopo i politici tocca ai funzionari di partito. Il Pd è sempre più nei guai per la vicenda delle firme false raccolte in occasione delle scorse elezioni regionali. In queste ore sono arrivati gli avvisi di garanzia per i quattro dipendenti di via Masserano Gianni Ardissone, Mara Milanesio, Cristina Rolando e Carola Casagrande. L’accusa è di concorso nella presunta falsificazione delle firme. Così, nel giorno che precede l’udienza del Tar sui ricorsi presentati dalla Lega Nord e altri, si estende la platea degli indagati nel procedimento penale che già vede sotto inchiesta i consiglieri regionali Marco Grimaldi (Sel) e Nadia Conticelli (Pd, presidente della Circoscrizione torinese VI), gli ex consiglieri provinciali di Torino Umberto PernaPasquale Valente e Davide Fazzone, tutti del partito democratico, il presidente democratico della Circoscrizione V Rocco Florio e il suo vice Giuseppe Agostino

 

Dal Pd per il momento bocche cucite, nessuno, dei vertici politici, vuole commentare ufficialmente la notizia anche se lasciano intendere che possa trattarsi di un atto dovuto dal momento che materialmente sono stati proprio i dipendenti a gestire la partita della raccolta e presentazione delle sottoscrizioni. Difficile che possano aver fatto di testa loro, e quindi è probabile che gli inquirenti vogliano sapere da loro chi ha effettivamente impartito le disposizioni. Per quanto riguarda la lista provinciale del Pd, infatti, il presentatore effettivo risulta essere proprio la Rolando, mentre il presentatore supplente è Tina Pepe, a presentare, invece, il listino maggioritario collegato al candidato presidente sono stati Ardissone come effettivo e la stessa Rolando come supplente. 

 

Leggi anche: 

Pd, è bagarre sullo "scaricabarile"

print_icon

4 Commenti

  1. avatar-4
    17:20 Giovedì 19 Febbraio 2015 kriskelvin c'é da sperare...

    ... che questa volta la magistratura indaghi senza pregiudizi e faccia rapidamente il suo corso? o dovremo assistere ancora una volta a un trattamento con due pesi e due misure come nel recente passato?

  2. avatar-4
    10:52 Giovedì 19 Febbraio 2015 versionedibarney macché verminaio...

    sono solo scemi !!! ma, da un certo punto di vista è peggio!

  3. avatar-4
    13:08 Mercoledì 18 Febbraio 2015 Markus tranqui

    Tranquilli che ci pensa la magistratura, che tanto non c'è dolo....

  4. avatar-4
    11:58 Mercoledì 18 Febbraio 2015 Bandito Libero Il verminaio sta affiorando sempre più...

    ...in tutta la sua vomitevole purulenza. E siamo ancora all'inizio.

Inserisci un commento