VERSO IL VOTO

M5s, Grillo sparisce (dal simbolo)

Scompare l'indirizzo del blog dal logo a cinque stelle. Attivisti al voto per scegliere come modificarlo. Il Movimento prova ad affrancarsi dal suo leader carismatico alla vigilia delle comunali che potrebbero consegnargli una (o più) grandi città

Le consultazioni sono aperte dalle 10,30 alle 19 di oggi. Il popolo del Movimento 5 stelle si affranca, almeno nel simbolo, dal suo capo carismatico. Non ci sarà più il nome di Beppe Grillo nel logo dei pentastellati: gli attivisti potranno decidere se sotto le cinque stelle vorranno inserire un nuovo indirizzo internet – www.movimento5stelle.it – oppure se lasciare quello spazio vuoto. Di certo scomparirà l’indirizzo del blog – www.beppegrillo.it – presente fino a oggi. Il lancio delle consultazioni on line è stato dato questa mattina proprio dal blog, con il Comunicato politico numero 56: un passaggio storico, proprio alla vigilia di quelle elezioni amministrative che potrebbero terremotare la politica nazionale e costituire un passaggio fondamentale verso quella mutazione genetica del Movimento in procinto di trasformarsi da forza di opposizione a vero e proprio “partito” di governo. A Torino la candidata sindaco Chiara Appendino è già in pista da una settimana e rappresenta certamente il competitor più accreditato nella competizione con Piero Fassino.  

“Il 16 gennaio 2005 nasceva il Blog e il 4 ottobre 2009 a Milano fu fondato il Movimento 5 Stelle il cui simbolo riprendeva l'http://www.beppegrillo.it. E’ stato il primo movimento politico nato da un Blog – scrive Grillo sul blog -. Io ci ho messo la faccia, il nome e anche il cuore, ma oggi che il MoVimento 5 Stelle è diventato adulto e si appresta a governare l'Italia credo che sia corretto non associarlo più a un nome, ma a tutte le persone che ne fanno parte. Per questo voglio cambiare il simbolo eliminando il mio nome”.

print_icon

4 Commenti

  1. avatar-4
    09:06 Mercoledì 18 Novembre 2015 Bandito Libero una grande cazzata

    un errore politico e di comunicazione pauroso. Sbagliate a levare il nome di Beppe Grillo dal nome. Ve ne accorgerete.

  2. avatar-4
    15:21 Martedì 17 Novembre 2015 Veritas2015 X il moschettiere

    Ma vai a... !

  3. avatar-4
    13:13 Martedì 17 Novembre 2015 daniele galli ho dei dubbi interpretativi

    mi sovvengono quelle frasi tipiche di cioccolatino tipo: "Ti amo troppo e per questo ti lascio ... ecc. ecc.". E' Grillo che di fatto prende le distanze dal suo movimento, lodandone le capacità e i meriti ecc. ecc. ( ?) sic sic

  4. avatar-4
    12:34 Martedì 17 Novembre 2015 moschettiere Crescere

    Azione cosmetica (nel senso nobile del termine) che sottende um passaggio significativo. Non sono un loro sostenitore (anzi...) ma condivido il principio. Ora tocca alla Lega Nord che se vuole guardare al Paese da forza politica di respiro nazionale deve essere rappresentata da un simbolo adeguato. Via dunque i personalismi del momento (Salvini ai piedi del Giussano) ed anche quel "Nord" regionalista che ne autolimita la territorialità di competenza. Via anche i somboletti regionali o Padani. Il Giussano classico blu cerchiato con in alto la scritta "Lega". Non sarebbe uno strappo col passato e neppure un rinnegamento delle origini: la Storia si rispetta anche e soprattutto considerandola maestra di un percorso in crescita.

Inserisci un commento