Scuola: Vignale (FI), 6.500 famiglie Piemonte senza assegno studi 

"Come avevamo facilmente previsto nel mese di aprile in Piemonte più di 6.500 famiglie piemontesi non otterranno alcun contributo previsto dalla legge regionale per le spese sostenute negli anni scolastici 2014/15 e 2015/16". Lo sottolinea Gian Luca Vignale (Forza Italia) che annuncia una mozione "per chiedere che le scelte fatte dal Consiglio regionale vengano rispettate e quindi che i 2,3 milioni di euro tagliati nel bilancio del 2016 per sostenere gli assegni di istruzione e frequenza vengano stanziati nel bilancio preventivo del 2017". "A fronte di una legge regionale che prevede un contributo per le famiglie che abbiano un Isee fino a 26.000 euro - spiega - le graduatorie appena pubblicate infatti evidenziano come ciò venga sistematicamente violato arrivando a finanziare le domande solo fino a 14.000 euro per gli assegni di iscrizione e frequenza e di 16.500 per gli assegni relativi ai trasporti, acquisto libri e attività integrative. Non si può accettare che la giunta regionale, nonostante il Consiglio regionale avesse stanziato a Bilancio una somma complessiva di 13.362.000 euro, ne abbia tagliato 2,3 milioni portandola a 11 milioni".

print_icon