Lavoratori Asl To1 in sciopero, no tagli servizi pulizia 

Alcune centinaia di lavoratori dei servizi di pulizia e logistica della Asl To1 e Città della Salute sfilano per le vie del centro di Torino. Il corteo aperto dallo striscione "No tagli. Miseria" dei lavoratori del Sant'Anna è partito dall'arrivo della stazione di Porta Nuova e raggiungerà la sede del Consiglio regionale. I lavoratori sono in sciopero per l'intero turno di lavoro "contro l'atteggiamento dell'azienda Dussman - spiegano i sindacati - che gestisce, in appalto, i servizi di pulizia e ha dichiarato che anche alle Molinette esisterebbe un esubero generale di ore del 33% per gli attuali dipendenti. Altri ospedali hanno già subito tale riduzione d'orario. Vogliono ricontrattare su base volontaria con ciascun dipendente, inviando a ognuno una proposta di nuovo contratto con le riduzioni e nuovi orari". I sindacati ricordano che "il contratto part-time non è modificabile senza la firma del lavoratore, che non è obbligatorio firmare e, soprattutto, che qualsiasi azione unilaterale è perseguibile per via legale". "Ancora una volta il ribasso negli appalti penalizza i lavoratori con ulteriori tagli di Ore del servizio. Basta, questa situazione è insostenibile", dichiarano i segretari Marco Prina (Filcams Cgil, Giovanni Bonone (Fisascat Cisl) e Orazio Colapietra (Uil Trasporti), che chiedono alla Asl e all'assessorato alla Sanità di intervenire e minacciano nuove mobilitazioni.

print_icon