Cyberbullismo: Laus, fortunatamente politica si sta muovendo

"Chi non comprende l'utilità e il senso di iniziative come la nostra o quella parlamentare dimostra di non avere ben chiaro il ruolo e la responsabilità educativa che ognuno di noi, per la funzione che riveste, ha e deve assumersi. Fortunatamente la politica si sta muovendo". A dirlo, nel corso del dibattito "Cyberbullismo: se lo conosci lo sconfiggi" organizzato dal Corecom Piemonte, è stato il presidente del consiglio regionale Mauro Laus ricordando i recenti provvedimenti legislativi, "l'approvazione alla Camera, due giorni fa, del testo di legge che punta a contrastare questo fenomeno, che dà senza dubbio un segnale importante ed è la prima legge in Europa, e la proposta di legge del consiglio regionale". Anche per il presidente del Corecom regionale Alessandro De Cillis "con un quadro normativo preciso oggi non possiamo più restare a guardare. E' inoltre necessario tornare a un sistema educativo diverso, che possa disporre di nuove competenze e aiuti i giovani a comprendere che la legalità è un bene di tutti". Dal canto suo Antonio Martusciello, commissario AgCom, ha evidenziato come "la recente approvazione della legge alla Camera sia in grado di coniugare un approccio preventivo e riparatorio ma sarebbe auspicabile - ha concluso - un più spiccato coordinamento a livello europeo di fronte a un fenomeno che può superare i confini geografici dei singoli Stati".

print_icon