TRAVAGLI DEMOCRATICI

Cuperlo rientra in Direzione
Merlo ci rimette le penne

L'ex presidente del Pd tornerà a far parte del parlamentino democratico, dopo la clamorosa esclusione di tre settimane fa. Probabilmente al posto dell'ex deputato pinerolese

Era entrato a sorpresa nella direzione nazionale del Pd, mentre il leader della sua area ne era rimasto escluso. Ora, però, a tre settimane dall’elezione Giorgio Merlo sembra già destinato a un passo indietro per far posto a Gianni Cuperlo. A comunicarlo è stato Andrea Orlando a margine della riunione convocata a Roma con tutti i coordinatori regionali della sua mozione congressuale. Un modo per sanare l’esclusione di uno dei maggiorenti della sinistra dem, rimasto fuori per una serie di incomprensioni tutte interne a quell’area. E così la soluzione sarebbe stata trovata in casa, proprio all’interno della sottocorrente di Cuperlo, con il povero Merlo nelle vesti di vittima sacrificale. Sentito dallo Spiffero il diretto interessato non conferma e non smentisce: “Ne parlerò con il leader della mia corrente (Cuperlo ndr) e ci metteremo d’accordo” dice Merlo colto in contropiede. Se la notizia fosse confermata gli esponenti piemontesi nella direzione nazionale scenderebbero da dieci a nove, più Andrea Giorgis (anche lui in quota Cuperlo) eletto in Commissione di Garanzia.

Un movimento, che guardi all’esterno del Pd, al mondo dell’associazionismo e al centrosinistra. È il progetto avviato dalla mozione Orlando, che nell’incontro odierno ha delineato il percorso futuro dopo la battaglia congressuale. La nuova area della minoranza Pd, sostenuta tra gli altri da Nicola Zingaretti e Anna Finocchiaro, ha l’ambizione - viene spiegato - di farsi movimento per rilanciare anche all’esterno del partito “la necessità di costruire una nuova alleanza di centrosinistra che si contrapponga all’idea delle larghe intese con Berlusconi e possa mettere insieme forze sociali e politiche, da Pisapia a Prodi e Letta”. Non solo interverrà nel dibattito Pd ma svolgerà anche iniziative e campagne esterne. Il percorso, spiega chi era presente alla riunione, porterà dopo le amministrative, nella seconda metà di giugno, a un evento politico in cui sarà svelato anche il nome del movimento, che non sarebbe ancora deciso.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    10:18 Venerdì 26 Maggio 2017 Pacioc Secondo me...

    Merlo era entrato perche'non se ne erano accorti.

Inserisci un commento