Coisp denuncia, agenti Polfer aggrediti nell'Alessandrino

Due agenti della Polfer sono stati colpiti a calci e pugni da un nigeriano del quale stavano controllando i documenti alla stazione di Arquata Scrivia. Lo denuncia Carlo Rosso, segretario generale provinciale del Coisp (Coordinamento per l'indipendenza sindacale delle forze di polizia). Medicati al pronto soccorso dell'ospedale di Novi, hanno avuto una prognosi di 15 giorni. "E' accaduto - rimarca Rosso - in una realtà dove un servizio ordinario, in una stazione in cui fino a poco tempo fa era presente un posto Polfer, chiuso con decreto del 31 maggio 2017, ha assunto la particolarità di vigilanza. Dopo questo caso e quelli di Guidonia e Bolzano - prosegue il segretario del Coisp - chiediamo una forte sensibilizzazione sulla necessità di dotare tutto il personale di idonei mezzi di difesa, come lo spray al peperoncino, augurandoci un responsabile passo indietro sui provvedimenti di chiusura intrapresi, in modo da ripristinare l'indispensabile presenza degli uffici Polfer nelle stazioni".

print_icon