LA SACRA RUOTA

Mirafiori, vince il sindacato “pro Marchionne”

La Fismic Confsal è prima con il 36% dei consensi e ottiene il maggior numero di delegati. Alta l'affluenza dei lavoratori (75%). In ascesa anche la Uilm. Esclusa dalle consultazioni la Fiom

Il sindacato storicamente più leale con Fca ha vinto le elezioni alle Carrozzerie di Mirafiori dove hanno votato 2.874 lavoratori (2.859 operai e 285 impiegati) rispetto ai 3.822 che avevano diritto, con l’affluenza che ha raggiunto il 75 per cento. La Fismic Confsal ha ottenuto 1.040 voti, riuscendo a eleggere 13 delegati. Alle sue spalle la Uilm Uil con 851 voti (11 delegati), la Fim Cisl con 479 preferenze (7 delegati). Al quarto posto il sindacato legato alla destra, l’Ugl che incassa 186 voti e 3 rsa, mentre l’Associazione Quadri e Capi con 159 voti e due rappresentanti.

“Ci è stato riconosciuto l'impegno costante che nel corso degli ultimi 14 anni abbiamo messo in campo, credendo per primi nel programma industriale presentato da Sergio Marchionne e che finalmente sta facendo uscire i lavoratori, non solo di Mirafiori ma di tutto il gruppo Fca-Cnhi, dallo spettro della crisi, del licenziamento e della disoccupazione” commenta il segretario generale Fismic Roberto Di Maulo. “Questo risultato - aggiunge - si somma a quelli precedenti che la Fismic ha ottenuto negli stabilimenti torinesi di Fca che le hanno conferito la maggioranza assoluta di Mirafiori Meccanica, il primo sindacato in Maserati Agap di Grugliasco e alle Presse di Mirafiori; quindi, la Fismic è in assoluto e di gran lunga il primo sindacato per consensi ottenuti”.

Alle elezioni hanno partecipato le sigle che hanno sottoscritto il contratto aziendale del gruppo Fca, una condizione che ha tenuto fuori dalla competizione la Fiom Cgil. Rispetto alle precedenti elezioni sindacali la Fismic quasi raddoppia il proprio consenso, passando dal 19 al 36 per cento, balzo in avanti anche per la Uilm, che passa dal 13 al 31 per cento, mentre arretra la Fim (dal 25 al 17 per cento).

“La straordinaria crescita della Uilm ci conferma che la nostra azione sindacale trova il consenso dei lavoratori e che il gruppo dirigente di Torino, eletto un anno e mezzo fa, sta svolgendo un grande lavoro” dichiarano Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, e Gianluca Ficco, responsabile del settore auto della Uilm.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento