L’aura vip

Dicono che… il principale artefice del debutto in società di Laura Milani sia stato Tom Dealessandri. La neo presidente del Museo del Cinema, infatti, è legata da antica amicizia con l’ex vicesindaco di Torino che l’avrebbe voluta compagna di giunta nell’amministrazione Fassino. Milani però ha preferito privilegiare la sua carriera professionale, avviata in società con Rossana Brando nell’acquisto dello Iaad torinese, l’istituto di designer da lei diretto e di cui controlla un consistente pacchetto di quote dopo l’abbandono di Federico De Giuli. Politica e affari che condivide con  il suo attuale compagno e padre delle sue due bambine, l’avvocato Adriano Travaglia, per qualche tempo referente sotto la Mole di “Italia Unica”, sfortunata creatura di Corrado Passera. Tra le ultime imprese di Milani c’è la nascita, con un altro suo vecchio amico, Marco Boglione, di una scuola privata per la vipperia casalinga.

print_icon