Attenti ai “bisogni” di fido

È partita in questi giorni la nuova campagna di sensibilizzazione che Amiat - Gruppo Iren ha promosso in collaborazione con la Città di Torino e dedicata a sensibilizzare i cittadini sul tema dell’abbandono su suolo pubblico delle deiezioni canine. L’obiettivo è quello di invitare i padroni dei nostri amici a 4 zampe ad adottare un comportamento semplice quanto virtuoso: raccogliere la “cacca” del proprio cane senza lasciarla negli spazi comuni (marciapiedi, parchi, ...).

“Raccoglierla non sarà un piacere, ma pestarla è molto peggio” fa appello quindi al senso civico delle persone che hanno un cane, evidenziando che abbandonare la deiezione dimostra scarso interesse per la propria città e reca danno all’intera collettività. La campagna vuole attirare l’attenzione attraverso un visual spiritoso e un linguaggio divertente, che richiama chi lascia la cacca e coinvolge anche coloro che – a causa di questo – camminando nelle stesse zone si trovano a pestarla. Infatti, chi adotta un comportamento maleducato lasciando per strada le deiezioni impedisce il mantenimento di una città pulita e ordinata “dove poter camminare felici”, come recita il retro delle cartoline in distribuzione in città.

Le card sono uno dei canali sui quali la campagna si declina, proprio per cercare di raggiungere nel modo più efficace e diffuso il target: queste saranno distribuite nei negozi che vendono articoli per animali oltre ai principali punti informativi della città.  Gli altri canali sono spazi sui giornali e affissione dinamica interna agli autobus.
 

print_icon