POLITICA & GIUSTIZIA

Piazza San Carlo, Giordana
tre ore sotto torchio

Il capo di gabinetto della sindaca Appendino ascoltato dai magistrati sui tragici fatti accaduti durante la finale di Champions League. L'interrogatorio è avvenuto negli uffici della questura. Al momento non sarebbe indagato

Un lungo incontro con i magistrati e gli agenti della Digos. Tre ore al secondo piano della questura di Torino. Il capo di gabinetto di Chiara Appendino, Paolo Giordana, eminenza grigia dell’amministrazione a cinque stelle, è stato sentito in corso Vinzaglio come persona informata sui fatti di piazza San Carlo del 3 giugno scorso, quando la folla in fuga per un falso allarme ha ferito 1.526 persone e provocato la morte di Erika Pioletti. In questa vicenda Giordana non è indagato, ma può essere definito un “supertestimone” visto il suo ruolo centrale emerso nello scambio di mail con i vertici di Turismo Torino e le altre autorità coinvolte nella proiezione della finale di Champions League in piazza San Carlo.

Gli inquirenti, i pm Vincenzo Pacileo e Antonio Rinaudo, hanno voluto sentirlo dopo aver interrogato Maurizio Montagnese e Danilo Bessone, rispettivamente presidente e funzionario di Turismo Torino, indagati a vario titolo per reati che vanno dalle lesioni gravi all’omicidio colposo.  

I due avrebbero indicato delle difficoltà nella predisposizione di misure di sicurezza, come l’ingaggio di steward - previsto da una circolare della polizia firmata da Franco Gabrielli a fine maggio - al quale Turismo Torino non poteva far fronte. Giordana ha fornito il suo punto di vista sulle vicende. La procura proseguirà ora con la raccolta di dati, un lavoro ancora lungo, lontano da eventuali conclusioni che, a detta degli investigatori, sarebbero “premature”.

print_icon

2 Commenti

  1. avatar-4
    21:21 Mercoledì 12 Luglio 2017 PassatorCortese E nel frattempo...

    ... quatto quatto l'ex dipendente della Juventus FC mette radici e fa proseliti interni ed esterni al pentamondo. Sic transit gloria mundi

  2. avatar-4
    20:21 Mercoledì 12 Luglio 2017 Paladino Chissà.....

    Chissà, in 3 ore Padre Giordana magari è riuscito a convertire alla fede ortodossa i magistrati, vista l'abilità con la quale cambia partiti e religoni.... :-)

Inserisci un commento