Bar robotico in centro a Torino, clienti inventeranno drink

Un bar robotico, in grado di shakerare decine di drink all'ora e centinaia di combinazioni possibili ordinate dai clienti attraverso una app, nel cuore della movida torinese. Per una notte, venerdì 21 luglio, piazza Vittorio Veneto, ospiterà il bartender bionico inventato dalla start-up torinese Makr Shakr, figlia dello studio Carlo Ratti Associati. Il bar robotico, messo a punto da un team di giovani ingegneri, tornerà dove è stato concepito, nella sede della start-up nata nel 2014, da cui è partito per un giro del mondo in città sedi di eventi e sulla navi da crociera della Royal Caraibbean. Due bracci meccanici formeranno i drink, con la capacità di mischiarne fino a 40 diversi, scelti da 250 bottiglie, con precisione al millilitro. "Makr Shakr - spiega Carlo Ratti - è un ottimo esempio di come le tecnologie robotiche stanno cambiando l'interazione tra persone e prodotti. Il sistema consente agli utenti di progettare le proprie creazione, mentre le braccia robotiche le trasformano in realtà".

print_icon