GRANDI OPERE

Terzo Valico, Osservatorio ad Alessandria

Su insistenza delle amministrazioni regionali e locali l'organismo abbandona la propria sede romana. Al vertice Coffano, direttore ambiente della Provincia mandrogna. Rappresentati i versanti piemontesi e liguri

“Dopo un anno di intenso lavoro e di comune impegno, si concretizza una risposta attesa dal territorio”. Così Iolanda Romano, commissario di governo per il Terzo Valico, annuncia il trasferimento della sede dell’Osservatorio Ambientale da Roma alla Prefettura di Alessandria. Nuovo presidente è Claudio Coffano, direttore della Direzione Ambiente della Provincia, nominato dal ministero dell’Ambiente, d’intesa con i presidenti delle Regioni Piemonte e Liguria.

“D’ora in poi - spiega Coffano - sarà più semplice rispondere direttamente alle richieste del territorio e ascoltare le esigenze di tutti gli enti locali. Ma anche essere aperti ad eventuali comitati che volessero confrontarsi con l’Osservatorio o informarsi su temi di tipo ambientale e restare aggiornati sull'andamento dei lavori”. Al neo presidente si affiancano il commissario Romano, Carlo Di Gianfrancesco, rappresentante del ministero dell’Ambiente; Andrea Carpi, Direzione Ambiente della Regione Piemonte e responsabile Gruppo di lavoro amianto; Luca Iacopi, rappresentante della Direzione Ambiente della Regione Liguria; Maria Teresa Zannetti, della Città metropolitana di Genova. In sostituzione di Coffano, come rappresentante della Provincia di Alessandria, si aggiunge Federica Torazza. Nell’organismo entrano anche Arpa Liguria e Piemonte, rispettivamente con Riccardo Sartori (direttore del Dipartimento di Genova dell’Arpal) e Alberto Maffiotti (direttore del Dipartimento Territoriale Arpa Sud Est di Alessandria e Asti).

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento