Nel Torinese una casa d'appuntamenti, denunciata una cinese

Nel cestino dei rifiuti c'era un centinaio di preservativi usati. I carabinieri hanno scoperto una casa d'appuntamenti a Chieri, nel Torinese. Denunciata per sfruttamento della prostituzione una donna di origini cinesi di 48 anni che gestiva gli appuntamenti tra i clienti e le giovani ragazze, tutte di origine cinese. Queste ultime cambiavano ogni quindici giorni. Al momento del controllo, i militari dell'Arma hanno identificato una donna, che è stata denunciata perché irregolare sul territorio nazionale. Sequestrati tre cellulari, un tablet e cento euro in contanti.

print_icon