R.s.v.p.

Dicono che… alla tradizionale passerella di ministri che caratterizza ogni festa dell’Unità difficilmente ci sarà Graziano Delrio. Troppo recente la visita sotto la Mole del titolare dei Trasporti che a ridosso di ferragosto ha mobilitato giornalisti e il governatore Chiamparino per fare il punto sulle grandi opere che interessano il Piemonte. Per il resto nel programma della kermesse democratica che quest’anno si svolgerà presso lo Sporting Dora (Corso Umbria 83) dal 1 settembre al 18 settembre dovrebbero essere confermate le presenze dei ministri della scuola (Valeria Fedeli), dell’agricoltura (Maurizio Martina) e del guardasigilli Andrea Orlando. All’inquilino del Viminale è stato riservato un incontro ad hoc sulla sicurezza, mentre torna ancora una volta la madrina del renzismo, Maria Elena Boschi. E poiché il lavoro, almeno in riva al Po, pare appannaggio di Cesare Damiano si è preferito non fargli ombra invitando il suo successore, Giuliano Poletti. Di economia parlerà invece Enrico Morando, vice di Padoan in via XX Settembre.

print_icon