Salone Libro: prorogati vertici in attesa piano industriale

L'Assemblea dei Soci della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, riunita oggi sotto la presidenza del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, ha prorogato per un mese il cda in attesa di ricevere dagli studi incaricati, rispettivamente Jacobacci & Partners e Deloitte, la valutazione del marchio e la redazione del piano industriale, in base ai quali fare programmi per il futuro. Il cda riferirà su questi due aspetti alla prossima Assemblea del 19 ottobre. E' quindi stato confermato l'assetto uscente, con Massimo Bray alla Presidenza, Mario Montalcini, Luciano Conterno e Piero Gastaldo. Per il Collegio dei Revisori dei Conti è stato confermato il regime di prorogatio. Si tratta di una consiliatura di carattere tecnico: il cda è scaduto il 7 settembre e l'assemblea ha deciso di non compiere nessun passo nuovo in attesa di acquisire gli esiti delle due imprescindibili valutazioni. Il valore che verrà riconosciuto al marchio - si ipotizza almeno un milione e 100 mila euro - sarà un dato determinante per valutare il bilancio del Salone e segnare il percorso per uscire dalla crisi.

print_icon