M5s: terzo arresto per aggressione al sen. Airola 

La polizia ha effettuato un terzo arresto per l'aggressione ad Alberto Airola, il senatore del Movimento 5 Stelle aggredito in strada a Torino nella notte tra il 3 e il 4 settembre. Si tratta di Hassan Issam, 35enne tunisino, irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti per rapina e traffico di stupefacenti. Gli agenti della Digos lo hanno rintracciato e fermato ieri sera. Le indagini avevano già portato all'arrestato di due dominicani, uno di 20 e l'altro di 28 anni, ora reclusi alle Vallette. Nell'aggressione, il senatore Airola ha riportato una frattura della mandibola, per la quale nei giorni scorsi ha subito un intervento chirurgico. 
 
Il gip Alessandra Cecchelli ha disposto gli arresti domiciliari per Juan Carlos Lopez Guzman, 21enne di origini dominicane arrestato dagli agenti della Digos per aver aggredito il senatore del Movimento 5 Stelle Airola. "Il magistrato - spiega il difensore del ragazzo, Federico Morbidelli - ha creduto alla versione del mio assistito, che, tra l'altro, è stata confermata dallo stesso Airola". Guzman ha spiegato al giudice di non aver sferrato alcun pugno al senatore. "Lui si è qualificato - ha aggiunto - Io ho capito che era qualcuno di importante e mi sono tirato indietro. Non volevo problemi. Gli ho solo fatto uno sgambetto, che non l'ha nemmeno fatto cadere". Rimane in carcere il complice David Dalgro Tejada Inoa. E' di ieri sera, invece, l'arresto da parte della Digos di un terzo uomo, un tunisino di 35 anni. 

print_icon