Regione Valle d'Aosta: Consiglio straordinario dopo dimissioni presidente Marquis

Consiglio regionale straordinario, questa mattina, dopo le dimissioni arrivate nel tardo pomeriggio di ieri, del presidente della Regione Valle d'Aosta Pierluigi Marquis. La riunione straordinaria del consiglio era gia' stata convocata in precedenza per discutere una mozione di sfiducia costruttiva nei confronti del Presidente Marquis presentata da alcune forze di minoranza (Union valdotaine, Partito Democratico, Epav) e dall'Union valdotaine progressiste, che faceva parte della maggioranza. In apertura dei lavori il Presidente del consiglio Andrea Rosset ha riferito che ai sensi del Regolamento interno del Consiglio è previsto che il Presidente del Consiglio dia comunicazione delle dimissioni al Consiglio nella prima sessione utile e che queste diventano efficaci dalla data di presa d'atto da parte del Consiglio da effettuarsi nella medesima adunanza. "Poiché la riunione odierna - ha detto - è la prima adunanza utile del Consiglio occorre procedere già in questa riunione alla presa d'atto delle dimissioni rassegnate dal Presidente della Regione. Conseguentemente, essendo le dimissioni efficaci dalla data di presa d'atto, il punto relativo alla trattazione della mozione di sfiducia costruttiva nei confronti del Presidente della Regione risulta assorbito e superato dalle dimissioni stesse". Pierluigi Marquis, eletto presidente della Regione Valle d'Aosta lo scorso 10 marzo, nella giornata di ieri ha ricevuto un avviso di garanzia nell'ambito di un'inchiesta sul ritrovamento di 25mila euro nell'ufficio di presidenza della Regione.

print_icon