Prezzi: Istat, aumenti Torino sotto la media

Bolzano è, ancora una volta, il capoluogo in cui l'Istat registra gli incrementi dei prezzi più elevati (+2,4% su base annua, in attenuazione da +2,9% di agosto). Seguono Milano e Trento (+1,6%). Arriva subito dopo Venezia (+1,4%), e poi Firenze (+1,3%) e Genova (+1,2%). Con una crescita dei prezzi pari a +1,1% sono in linea con il dato medio nazionale le città di Trieste e Palermo, mentre rimangono al di sotto Perugia, Catanzaro e Cagliari (+1% per tutte e tre), seguite da Roma (+0,9%), Napoli (+0,8%), Torino, Aosta, Bologna (+0,7% per tutte e tre), Bari e Potenza (entrambi +0,5%). Gli aumenti dei prezzi su base annua, spiega l'Istat, sono "quasi ovunque meno ampi rispetto ad agosto", ad eccezione solo di Milano, Venezia e Roma.

print_icon