INDUSTRIA & LAVORO

Levante, Mirafiori in cassa

Si fermano ancora gli addetti impegnati sulla linea del suv Maserati. La preoccupazione della Fiom: "L'azienda renda noti i propri piani per l'Italia". Primo stop dal 22 al 30 novembre

Ancora cassa integrazione ordinaria a Mirafiori per i 1.636 lavoratori della linea Levante. Il provvedimento scatterà dal 22 al 30 novembre e poi l’1 e il 7 dicembre. Lo rende noto la Fiom. “Siamo al terzo annuncio di cassa a Mirafiori per i 1.636 addetti delle linee del Levante - commenta il segretario generale della Fiom di Torino, Federico Bellono - mentre il resto della Carrozzeria è in solidarietà. E questa volta le giornate sono in aumento. Siamo sicuri che si tratti di una situazione contingente, dovuta al mercato cinese? O si sta piuttosto delineando un calo strutturale dei volumi? E tutto questo accade in assenza di qualsiasi notizia da parte dell’azienda rispetto ai futuri investimenti italiani, con la prospettiva che a settembre 2018 non ci siano più ammortizzatori sociali a tutela dei lavoratori e nel silenzio irresponsabile di Governo e istituzioni”.

print_icon

3 Commenti

  1. avatar-4
    11:54 Sabato 28 Ottobre 2017 moschettiere Marpionne

    Una volta ai bambini raccontavano la favola di Cappuccetto Rosso. Poi, forse perché troppo politicizzata (per via del rosso), ben poco animalista, e per nulla vegana, fu abbandonata. Ora pare che raccontino la favola di Marpionne... Un vero successo!

  2. avatar-4
    08:26 Sabato 28 Ottobre 2017 EXTRATERRESTRE MARCHIONE ANCHE CON 100 LAUREE HONORIS CAUSA NON POTRA' MAI RAGGIUNGERE L'INARRIVABILE INGEGENERE GHIDELLA ! ! !

    SUL PRODOTTO: “ Le recenti dichiarazioni dell'AD di FCA secondo cui le auto elettriche non sono poi così green per colpa della produzione dell'energia elettrica e dello smaltimento delle batterie, vengono smentite da una ricerca che arriva dall'università VUB di Bruxelles: le elettriche inquinano molto meno, anche con il mix energetico italiano..." “Hanno riecheggiato per tutta la rete le dichiarazioni di Sergio Marchionne rilasciate durante la consegna della laurea honoris causa all'università di Trento. Secondo il numero uno di FCA le auto elettriche non sono poi così convenienti a causa dell'inquinamento generato per produrre energia elettrica, nel migliore dei casi sono paragonabili a un buon motore a benzina.  QUINDI È MEGLIO CHE TACCIA MARCHIONNE, SOPRATTUTTO DAVANTI A FUTURI INGEGNERI CHE SUPERANO I TRENTA E PIÙ DURI ESAMI PER POTERSI LAUREARE IN 5 ANNI, NON CON UN DIPLOMA SIMBOLICO DI UNA PROVINCIA AUTONOMA. SUL MERCATO: E' sufficiente chiedere al mio barbiere, solo con la licenza della 5^ elementare, che tipo di prodotto lanciare sul mercato, ed avrebbe detto: una nuova vettura come l'UNO o la PUNTO, MA ELETTRICHE, perchè la FIAT, o FCA come adesso si chiama, è sempre stata una vettura per il popolo, e per questo la vendono in quantità ancora adesso, sebbene rifatta 10 volte, ma sempre la PUNTO è. E poi, invece di ricopiare la vecchia CINQUECENTO, che ha dei prezzi per fighetti, bisognava ricopiare la UNO ma ELETTRICA, più spaziosa anche per andare fuori-città, e con prezzi accessibili non come quelli la CINQUECENTO. E i SUV ? Ma quelli si fanno come le permanenti delle donne, una ogni tanto: costano troppo, e chi li compra ? Ricchi, evasori fiscali, ecc. qualche migliaio all'anno, costruiti con qualche centinaio di operai, ma che fanno gli altri operai ? In cassa Integrazione ! Il SUV è come il taglio di capelli che NON permette di vivere ai parrucchieri... ALTRO CHE MARKETING E MARKETTARI STRAPAGATI DALLE SOCIETA' A PRODURRE SOGNI E CASSA INTEGRAZIONE DEI DIPENDENTI ITALIANI, A CARICO DEI CITTADINI ITALIOTI, MENTRE LA FCA STA IN AMERICA A RIDERE SODDISFATTA DEL SUO SCIPPO STRATEGICO CHE HA FATTO ALL'ITALIA, CON POLITICANTI INCAPACI E PROSTRATI ALLE FAMIGLIE RICCHE: ITALIA CORNUTA E MAZZIATA, MENTRE MARCHIONNE COLLEZIONA DIPLOMI AD HONOREM DA APPENDERE NEL SUO UFFICIO DI DETROIT: TORINO, TRENTO, E ADESSO CHE VERRA' ? BARLETTA O LAMPEDUSA ?

  3. avatar-4
    07:31 Sabato 28 Ottobre 2017 tandem Era prevedibile

    Quando i politici nostrani hanno inneggiato alla graziosa concessione di Marchionne della linea di montaggio della levante, non sapevano che è un prodotto di lusso con bassa produzione e molta sensibilità alle crisi di mercato? Soliti politici ignoranti e lecchini....

Inserisci un commento