Faccia a faccia

Dicono che… più d’uno dei presenti all’inaugurazione dell’anno accademico al Politecnico di Torino li abbia visti uscire insieme per dirigersi allo Snodo, noto ristorante all’interno delle Ogr. Piero Fassino e Stefano Lo Russo si sono ritrovati faccia a faccia per fare il punto della situazione dopo gli avvisi di garanzia sui fatti di piazza San Carlo che hanno colpito anche la sindaca Chiara Appendino. Che il capogruppo dem in Sala Rossa si sia preso una mezzoretta per spiegare all'ex sindaco la differenza tra una delibera e una determina? Non scherziamo, anzi se conosciamo i due la questione della intercettazione ribalda non è stata nemmeno sfiorata, sono uomini di mondo loro. Piuttosto sarebbe stata l'occasione per una disamina su cosa si sta muovendo a Torino e sullo scacchiere politico nazionale dove se il Pd arranca il M5s di certo non sfonda. Il Lungo, intanto, prepara la sua campagna elettorale per uno scranno parlamentare e non sono passati inosservati i big dei poteri forti subalpini che lunedì si sono materializzati alla presentazione del suo ultimo libro “Pd davvero”: dai segretari generali delle due fondazioni bancarie Piero Gastaldo (Compagnia di San Paolo) e Massimo Lapucci (Crt) alla vicepresidente di Confindustria Licia Mattioli. Immancabile la coppia Vergnano, il sovrintendente del Regio Walter e la consorte Angela La Rotella.

print_icon