Iren: Piano, al 2022 previsto utile +52% a 265 mln euro

Il Gruppo Iren prevede al 2022 una crescita dell'Ebitda pari a circa 170 milioni di euro, che porterà il margine operativo lordo del Gruppo a 950 milioni di euro al 2022 e un utile di Gruppo pari a circa 265 milioni di euro, in crescita del 52%. Il piano presentato dal Gruppo potrà beneficiare, si sottolinea, "di una flessibilità finanziaria che consentirà di cogliere significative opzioni di sviluppo al 2022 attraverso investimenti pari a 2,5 miliardi di euro, in crescita di circa 300 milioni (+15% circa) rispetto al precedente business plan, di garantire agli azionisti una dividend policy chiara e soddisfacente con l'impegno del management verso una crescita annua del dividendo di almeno il 10%" e - afferma il Presidente Paolo Peveraro - "di cogliere nuove opportunità di consolidamento territoriale attraverso operazioni di M&A, dalle quali stimiamo una crescita incrementale dell'Ebitda di circa 130 milioni di euro, non inclusa nei numeri del Piano". "Con il piano Iren si prepara ad affrontare le transizioni e i cambiamenti che stanno ridefinendo il mercato dell'energia e delle multiutility" ha dichiarato Massimiliano Bianco, amministratore delegato del Gruppo, che ha parlato di "un incremento della base clienti del Gruppo, ad oggi pari a 1,7 milioni, di circa 200.000 unita' al 2022 che si aggiungono agli oltre 250.000 nuovi clienti acquisiti nel corso degli ultimi 30 mesi".

print_icon