Torino: Città metropolitana, più fondi per strade e scuole

Il Consiglio metropolitanohaapprovato con 8 voti favorevoli e cinque astensioniunaVariazione al DUP-Documento Unico di Programmazionee una successivaVariazione al Bilancio di previsione 2017, con le quali sono stati modificati il Programma triennale delle opere pubbliche 2017-2019e l’Elenco annuale 2017.

Le novità riguardano innanzitutto un elenco di lavori di manutenzione straordinaria sulle strade del Servizio Viabilità 1, con un’integrazione di 350.000 Euro, che fa salire l’importo complessivo a 1.450.000 Euro; un elenco di lavori di manutenzione straordinaria delle pavimentazioni sulle strade del Servizio Viabilità 2, con un’integrazione di 500.000 Euro che fa salire l’importo complessivo a 1.600.000 Euro; un elenco di lavori di manutenzione straordinaria delle pavimentazioni sulle strade del Servizio Viabilità 3, con un’integrazione di 200.000 Euro che fa salire l’importo complessivo a 1.300.000 Euro.

È poi previsto l’inserimento nel Programma triennale delle opere pubbliche 2017-2019 e nell’Elenco annuale 2017 dei seguenti progetti: riqualificazione energetica degli impianti termici per l’anno 2018 per una spesa di 3.660.000 Euro; manutenzione straordinaria e miglioramento energetico dell’edificio dell’ITIS Ferrari di Susa, con una spesa di 300.000 Euro; miglioramento di un incrocio sull’ex Strada statale 590 a Lauriano, per una spesa di 580.000 Euro, di cui 150.000 con fondi 2017; realizzazione di una rotatoria sulla Strada Provinciale 1 Direttissima delle Valli di Lanzo all’incrocio con la Provinciale 181 a Robassomero, per una spesa di 300.000 Euro.

Le variazioni riguardano anche modificazioni alprogramma per l’affidamento di incarichi di collaborazione, studio, ricerca e consulenza per l’anno 2017, con la previsione di un incarico di consulenza per l’acquisizione di un parere legale in merito alla scadenza di un diritto d’uso trentennale stipulato con l’Università degli Studi di Torino (5.000 Euro), la previsione di un incarico di docenza per un corso di addestramento per agenti faunistici, tecnici e G.E.V. relativo alle attività in ambienti montani (2.200 Euro), la previsione di un incarico per il coordinamento scientifico dell’elaborazione del Piano di Gestione del S.I.C. del Lago di Candia (7.000 Euro), la riduzione di 8.196,72 Euro delle spese per le consulenze per supporto specialistico per le progettualità inerenti la Green Economy, la previsione di un incarico di ricerca a supporto della neo costituita rete di Città Metropolitane (10.000 Euro), la riduzione di 1.000 Euro delle spese per incarichi a docenti esperti nelle materie previste per l’organizzazione di corsi per guardie ittiche e venatorie e per selecontrollori, un’integrazione di 9,333,72 della previsione di spesa per le perizie di rilevamento dei danni causati alle colture agricole da fauna selvatica.


 

print_icon