Salone Libro: Parigi, abbiamo chiarito tappe vicenda

"Abbiamo fornito tutti gli elementi e ripercorso data per data, giorno per giorno cosa è effettivamente successo nelle varie fasi di una vicenda che e' effettivamente complessa". Così l'assessora alla Cultura della Regione Piemonte, Antonella Parigi, interrogata in procura nell'ambito dell'inchiesta sul Salone del Libro. Rispondendo a una domanda dei giornalisti su una riunione in cui si discusse dei conti del Salone, Parigi ha detto che "c'erano quindici persone e si parlò solo della necessità di ripianare il bilancio 2015". Sulla nomina del direttore della DMO Piemonte Marketing Scarl, Maria Elena Rossi, l'assessore ha spiegato che "nel bando c'erano quattro nomi, ma si e' proceduto a una nomina interna per non incorrere in danni erariali. In quel periodo stava uscendo la legge Madia che imponeva soluzioni interne. Credo di aver chiarito tutto".

print_icon