POLITICA & GIUSTIZIA

Castelli (M5s) va processata”

Il gip respinge la richiesta di archiviazione per la deputata grillina. In un post su facebook aveva attaccato una candidata Pd, scatenando una ridda di insulti

Il giudice del tribunale di Torino ha ordinato di procedere verso il processo per la parlamentare grillina Laura Castelli, indagata per diffamazione. La procura aveva chiesto l’archiviazione del procedimento ma il gip Paola Boemio ha stabilito di formulare un capo di imputazione. La causa si riferisce a un post pubblicato dalla Castelli contro una candidata del Pd alle ultime elezioni amministrative. La Castelli, in occasione della campagna elettorale del 2016 per le amministrative di Torino, aveva pubblicato su Facebook un post con una fotografia (tagliata rispetto all’originale) che ritraeva Lorena Lidia Roscaneanu, candidata Pd in una circoscrizione, insieme a Piero Fassino.

La giovane donna lavorava come cassiera nel bar interno del Palazzo di Giustizia: sulla concessione dell’appalto era in corso un’inchiesta della procura e la parlamentare si chiedeva quali “legami” ci fossero tra Roscaneanu e Fassino in un modo che, secondo il giudice, conteneva una “allusione neppure troppo velata” all'esistenza di rapporti sentimentali, cosa che “violava i canoni della veridicità, dell’interesse pubblico e della continenza”. Numerosi internauti commentarono il post con volgarità e insulti sessisti e razzisti verso Roscaneanu. Per diciotto di loro la procura ha già chiuso le indagini (un atto che manifesta l’intenzione di procedere con una richiesta di rinvio a giudizio). Secondo il giudice Boemio “la cornice entro cui si muovevano i commentatori era quella voluta e creata dalla Castelli”. Contro la richiesta di archiviazione si era opposto l’avvocato della Roscaneanu, Gianluca Orlando. La parlamentare è assistita dall’avvocato Concetta Cagia. Per ordine del giudice, la procura dovrà formulare l’imputazione entro dieci giorni.

print_icon

10 Commenti

  1. avatar-4
    11:41 Mercoledì 24 Gennaio 2018 Wlalega2015 La mamma degli imbecilli è sempre incinta

    Mi dispiace Luigi,moschettiere ha ragione sei stato espulso dalla Lega come tanti altri troppi. In compenso ci siamo tenuti gli imbecilli... Vero moschettiere ; )

  2. avatar-4
    09:20 Mercoledì 24 Gennaio 2018 moschettiere Risposta già data

    Piccolo: rileggi, magari con l'aiuto di un vocabolario, quanto già scritto. Per gli insulti - i tuoi - gratuiti e insignificanti, potrei solo ringraziare, ma preferisco lasciarti divertire senza alcuna replica. Con questo, non risponderò più. Piccolo: espulso dalla Lega e da ogni dove... ma per favore!

  3. avatar-4
    06:58 Mercoledì 24 Gennaio 2018 LuigiPiccolo Ahahah

    Poverino ... Che vita frustrante sentirsi un leone dietro un pc è una nullità nella realtà. Chiamami che ti spiego un paio di cose.

  4. avatar-4
    00:44 Mercoledì 24 Gennaio 2018 moschettiere Non vorrei...

    Non vorrei essere noioso, ma... caro Piccolo, "nick" si scrive con la "c". Brutta cosa l'ignoranza! Concorderai, presumo... Perché il dramma non è il non sapere, ma credere di sapere, quando non si sa. Passo e chiudo.

  5. avatar-4
    17:36 Martedì 23 Gennaio 2018 LuigiPiccolo Leone da tastiera

    C’è sempre il Coraggioso che dietro un nik si sente un leone.

  6. avatar-4
    14:40 Martedì 23 Gennaio 2018 Conty Vedremo se si farà processare

    Vedremo se, una volta rinviata a giudizio, si farà processare o se, da buona honesta, si avvarrà dell'immunità parlamentare.

  7. avatar-4
    13:01 Martedì 23 Gennaio 2018 moschettiere Inciso

    ...però è carino il neologismo "calugne"! Refuso? Per niente!! Conoscendo il Piccolo (nomen omen...) purtroppo è frutto della cultura agreste. Questi sono i rampolli della dirigenza (o aspirante tale). Poveri noi.

  8. avatar-4
    11:01 Martedì 23 Gennaio 2018 abrecu pericolosa

    Per fortuna un giudice ha ritenuto opportuno non lasciare passare impunita la vicenda di puro squadrismo tipica della cultura 5s che manganella via web avversari e compagni di movimento con la stessa ferocia e violenza. Sarei curioso sapere se la Castelli è la stessa persona che il mese passato ha fatto una figura da incompetente in TV culminata con un imbarazzante balbettio sul referendum per l'uscita dall'euro rifiutandosi di palesare la sua intenzione di voto all' eventuale consultazione trincerandosi dietro la scusa della segretezza del voto....ridicola.

  9. avatar-4
    23:31 Lunedì 22 Gennaio 2018 giacomo_b dittatura del proletariato

    quello che è stato fatto alla candidata di circoscrizione è stato un linciaggio vergognoso; siamo di fronte ad un tentativo di dittatura del proletariato, Se osi candidarti diventi un nemico del popolo, per questo motivo sei solo da abbattere ed ogni violenza verbale è pianificata e giustificata . Sono queste le persone che pretendono di governare? La castelli, capolista proporzionale piemonte 1 è ciò che di meglio rappresentano i 5 stelle? Sindaca, assessori e consiglieri comunali come vi sentireste ad essere trattati nello stesso modo?

  10. avatar-4
    18:51 Lunedì 22 Gennaio 2018 LuigiPiccolo Prima di parlare ....

    Certe allusioni devono essere comprovate altrimenti diventano calugne. Non si puo sparare cagate madornali verso terzi a piacimento.

Inserisci un commento