Fratello e sorella d’Italia

Dicono che… Massimo Garnero, consigliere di Forza Italia al Comune di Cuneo, abbia deciso di seguire l’esempio della più celebre sorella, la pitonessa Daniela Santanchè, nata appunto Garnero, capolista al Senato sul Piemonte 2 per il partito di Giorgia Meloni. Sabato scorso, alla presenza del redivivo Guido Crosetto e del sempiterno William Casoni, ha annunciato il passaggio a Fratelli d’Italia, privando l’assemblea di Palazzo civico dell’unico rappresentante azzurro. D’altra parte, commentano i maligni, è l’approdo naturale per un politico che sui legami famigliari ha fondato gran parte della propria carriera. Interrotta dall’intendenza berlusconiana proprio quando sembrava possibile la doppia candidatura di fratello e sorella al Parlamento. Si sa, a destra tengono (alla) famiglia.
 

print_icon