Eternit: processo a Torino, respinte eccezioni difesa

Resta a Torino il processo Eternit bis. Il tribunale ha respinto le eccezioni della difesa che erano basate sul "ne bis in idem", il principio secondo il quale non si può essere giudicati due volte per lo stesso fatto. Il processo riguarda la morte di 2 persone provocata, secondo l'accusa, dall'amianto lavorato nello stabilimento Eternit di Cavagnolo. L'imputato, l'imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny, risponde di omicidio colposo.

print_icon