Olimpiadi 2026: sindaco Cesana, M5s è irresponsabile 

"Siamo pronti a fare la nostra parte per sostenere in tutte le sedi necessarie la candidatura olimpica di Torino 2026", ma "instabilità e imprevedibilità del M5s non sono certamente un punto a favore della nostra candidatura per il Coni e per il Cio". E' l'affondo di Lorenzo Colomb, sindaco di Cesana Torinese, comune dell'Alta Valle di Susa che ospita la pista olimpica del bob. "Il M5s non ha le idee chiare, sono divisi al loro interno e devono fare i conti con l'ala estremista, No Tav, contraria allo sviluppo e a confrontarsi con l'organizzazione di grandi eventi e grandi opere per una questione di natura ideologica - aggiunge il primo cittadino -. Quanto è accaduto in Sala Rossa è un fatto politico molto grave, dimostra che la sindaca di Torino Chiara Appendino non ha più la maggioranza in Consiglio comunale su un tema fondamentale non solo per Torino ma per le valli olimpiche e per l'intero Piemonte. Inaccettabile che il M5s faccia ricadere le proprie divisioni interne e la propria incapacità di governo sul territorio, in queste condizioni di incertezza è molto difficile riuscire a costruire una candidatura olimpica forte. Il timore - conclude - è che alla fine il prezzo di tanta irresponsabilità ricada su Torino, sulle valli olimpiche e sui piemontesi che vedrebbero sfumare una grande occasione di crescita, sviluppo e benessere per il nostro territorio". 

print_icon