POLEMICHE

Il Nazareno resuscita a Palazzo Lascaris

I grillini gridano all’inciucio per l’aiutino del Pd (sette voti) all’elezione del berlusconiano Graglia a vicepresidente del Consiglio regionale. “Un’ingerenza nelle scelte dell’opposizione”

“Il Patto del Nazareno seppellito dagli italiani sopravvive in Piemonte”. Insorge il Movimento 5 stelle dopo l’elezione dell’azzurro Franco Graglia alla vicepresidenza del Consiglio regionale, con un aiutino tutt’altro che irrilevante fornito dal Partito democratico. Nella seduta in cui un’ampia maggioranza ha designato Nino Boeti come nuovo presidente dell'assemblea di via Alfieri, il consigliere azzurro ha ottenuto infatti sette voti in più rispetto a quelli garantiti dal centrodestra, abbastanza per superare il candidato grillino per la seconda carica del parlamentino piemontese Giorgio Bertola, poi eletto segretario. Secondo i pentastellati si è trattato di una “ingerenza bella e buona nelle scelte delle opposizioni, e uno schiaffo ai molti cittadini che alle elezioni regionali hanno scelto il M5s come prima forza di opposizione, e alle elezioni politiche lo hanno incoronato primo partito della Regione”. Intanto, a Graglia arrivano le felicitazioni dell’europarlamentare Alberto Cirio, di cui il consigliere è da tempo stretto collaboratore: “Sono felice di questa scelta e auguro buon lavoro a Graglia, una persona a cui sono legato da tanti anni, che stimo e che sono certo farà il bene del nostro territorio”.

E dire che la seduta era iniziata con il mea culpa del presidente uscente del Consiglio Mauro Laus, per l’esclusione, a inizio legislatura, dei grillini dall’ufficio di presidenza. Un vulnus cui si era posto rimedio sostituendo il leghista Alessandro Benvenuto proprio con Bertola nel ruolo di segretario d’aula. Incarico confermato per l’esponente pentastellato che però evidentemente sperava in una promozione sul campo. Insieme a Graglia (FI), eletta vicepresidente anche Angela Motta del Pd. Segretari d’aula: Valter Ottria (Leu), Gabriele Molinari (Pd) e lo stesso Bertola (M5s).

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento