Lavoro: “Uil in tour”, tappe sindacato in giro per l’Italia

Oltre 4.000 chilometri, 6 tappe, attraversando l'Italia da nord a sud, per raccogliere e documentare le testimonianze dei cittadini, dei lavoratori e dei pensionati su questioni attinenti al lavoro, al sociale e all'economia. È "Uil in tour" un percorso che, partito oggi da Roma, toccherà sei città (Napoli, Palermo, Reggio Calabria, L'Aquila, Bologna, Torino) le quali, di volta in volta, ospiteranno un presidio di ascolto, partecipazione e proposta per i cittadini e per le comunità locali. Un progetto, spiega il sindacato, ideato in vista del 17/mo Congresso nazionale della Uil, che si svolgerà a Roma dal 21 al 23 giugno, con lo slogan "Con eqUILibro, nella direzione giusta". A tagliare i nastri di partenza, dalla sede nazionale della Uil a via Lucullo, il segretario organizzativo, Pierpaolo Bombardieri, e il segretario generale, Carmelo Barbagallo. "Dopo la Conferenza di organizzazione di Bellaria - ha detto Barbagallo, inaugurando l'iniziativa - abbiamo deciso di avvicinare sempre più il nostro sindacato ai luoghi di lavoro, alla gente. Abbiamo fatto assemblee, parlato con i territori, ascoltato lavoratori, pensionati e cittadini, cercando di capire a fondo i problemi per tentare di dare risposte e soluzioni concrete. 'Uil in tour' fa parte di questo nuovo volto della Uil: dobbiamo fare ancora di più per stare in mezzo alla gente, ai lavoratori e dare speranza ai nostri giovani". Una troupe di quattro giovani, dunque, girerà il Paese con un piccolo furgone, per raccontarlo da vicino. Il tour si dividerà in due parti: dal 16 al 21 aprile, si raggiungeranno tre tappe, in tre città del sud, Napoli, Palermo e Reggio Calabria. Le periferie, l'immigrazione e la legalità saranno i temi affrontati in queste località. Si ripartirà poi, alla volta del nord Italia, dall'8 al 12 maggio verso L'Aquila, Bologna e Torino. Qui si parlerà di ricostruzione del territorio e ambiente, giovani, scuola e università e di industria 4.0.

print_icon