Scuola: Gancia (Lega), stop ingiustizia insegnanti diplomati

Gianna Gancia, capogruppo della Lega in Regione Piemonte, chiede di "fermare l'ingiustizia contro gli insegnanti con diploma magistrale", maestre e maestri delle elementari che non potranno più aspirare all'assunzione in ruolo ma solo alle supplenze, anche annuali. "Nel dicembre scorso - ricorda Gancia - il Consiglio di Stato ha negato in via definitiva agli insegnanti in possesso di un diploma magistrale conseguito prima del 2001/2002 la possibilità di accedere a pieno titolo alle graduatorie a esaurimento, necessarie per l'assunzione in ruolo. Una sentenza vergognosa - afferma - destinata a danneggiare irrimediabilmente gli insegnanti diplomati riusciti a stabilizzarsi grazie al cosiddetto anno di prova, dopo una lunga carriera da precari". "Senza soffermarci sugli effetti estremamente negativi che questa sentenza avrà sulla continuità didattica e sull'intero sistema scolastico - dice Gancia - riteniamo inaccettabile che a questi docenti vengano negati diritti quali l'ammissione in ruolo. Ci auguriamo che questa enorme ingiustizia venga presto fermata".

print_icon