Sanità: Piemonte, per nuovi ospedali piano Regione da 1,5 mld

L'assessore alla Sanità del Piemonte, Antonio Saitta, ha illustrato oggi nell'aula del Consiglio regionale il piano della Giunta Chiamparino per l'edilizia sanitaria. Il documento prevede nei prossimi anni la spesa di un miliardo e mezzo sugli ospedali della Regione. Non è un progetto omnicomprensivo, ha rimarcato Saitta, ma un piano pragmatico, che risponde alle esigenze di completare quanto avviato e ciò per cui ci siano accordi di programma, nel rispetto delle priorità legate all'età delle strutture. Gli interventi riguarderanno la costruzione dei nuovi Parchi della Salute di Torino e di Novara, i nuovi ospedali unici del Vco e dell'Asl T05, il completamento delle strutture di Verduno e della Valle Belbo, e un intervento aggiuntivo proposto dall'asl Cuneo1 e da questa finanziato per i due terzi. Per i Parchi della Salute, ha detto Saitta, entro l'estate ci sarà pronta la documentazione necessaria per dare il via ai bandi. L'assessore ha ricordato le modalità di finanziamento adottate, con un largo ricorso al parternariato pubblico/privato. I costi erano già stati indicati da Saitta nel dicembre scorso, quando il piano fu varato: 569 milioni per il Parco della Salute di Torino, 353 per quello di Novara, 225 per il nuovo ospedale unico dell'Asl To5, 178 per quello del Vco, 50 per l'ospedale di Verduno-Alba-Bra, 28 per quello della Valle Belbo. Mentre per Fossano, Saluzzo e Savigliano sarà fatto un riordino dell'esistente al costo di 53 milioni.

print_icon