Vado al Massimo (in Compagnia)

Dicono che… chi più chi meno, tutti i candidati a segretario generale della Compagnia di San Paolo siano in cerca di “sponsor” di peso. A dar retta ai rumors di corso Vittorio Emanuele persino Piero Gastaldo avrebbe manifestato una per quanto discreta preferenza, entrando in rotta di collisione con Francesco Profumo. Se è noto che il presidente propenda per Stefano Firpo, il mandarino cresciuto all’ombra di Salza e Passera, l’attuale segretario pare veda bene quale suo successore Massimo Deandreis, economista con trascorsi in Uniocamere oggi alla guida di Srm, il centro studi sul Mezzogiorno (ex Banco di Napoli, ora nel gruppo Intesa Sanpaolo), anch’egli con trascorsi nell’inner circle salziano. A fare il tifo per lui sarebbe pure il notaio Andrea Ganelli, promotore di un cenacolo di esponenti della cosiddetta “società civile” animati dalla volontà di rigenerare la politica subalpina.

print_icon