PALAZZO CHIGI

Malan: “Non è il nostro governo”

Non fa salti di gioia per la gestazione dell'esecutivo grillo-leghista, il vicecapogruppo di Forza Italia al Senato. "Non opportuno per il Paese un gabinetto col M5s". E sull'atteggiamento in Parlamento spiega: "Valuteremo caso per caso"

Non è il governo ideale, men che meno quello che prima e dopo le elezioni del 4 marzo scorso Forza Italia auspicava. Di certo il gabinetto che in queste ore sta prendendo corpo nelle stanze di Montecitorio non fa impazzire Lucio Malan, esponente di punta non solo in Piemonte del partito di Silvio Berlusconi. “Noi avremmo preferito un altro governo, è chiaro – conferma il vicecapogruppo azzurro al Senato –, e non riteniamo opportuno per il Paese un esecutivo col M5s”.

E proprio sull’atteggiamento che Forza Italia assumerà verso il patto dell’alleato leghista con i grillini, Malan ha corretto il taglio di alcune ricostruzioni giornalistiche. A partire da quell’“astensione benevola” attribuita al gran capo di Arcore: “Berlusconi non l’ha mai detto – ha spiegato dai microfoni di Un Giorno da Pecora, la trasmissione radiofonica condotta da Geppi Cucciari – anche se non escludo che lo possa aver pensato. Quella frase l'ha pronunciata Giovanni Toti”. Come spiega però il sostanziale via libera dato dal Cav? “Andare ad elezioni non avrebbe fatto bene al Paese. Berlusconi ha fatto questa scelta per il bene dell’Italia e degli italiani”. A questo punto non resta che un’attenzione vigile: “Valuteremo cosa fare nell’interesse dell’Italia”, ha concluso Malan a Rai Radio1.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento