Edilizia: Piemonte, FI propone legge basata su rigenerazione 

Una proposta di legge sul riuso e la rigenerazione edilizia del patrimonio esistente "per fermare il consumo di suolo, non bloccare un settore strategico per la ripresa come quello delle costruzioni, per promuovere l'economia circolare e arrivare a generare nel giro di pochi anni 4,5 miliardi di Pil per il Piemonte". E' quella presentata dal gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale e che - spiega il capogruppo Andrea Fluttero - è una chiara risposta a leggi sul consumo del suolo tipiche del centrosinistra, norme che paralizzano il settore urbanistico senza risolvere il problema della salvaguardia del nostro territorio". I consiglieri azzurri dicono no "a una pianificazione calata dall'alto lunga e costosa, a varianti a pioggia al Prg. Proponiamo una legge - spiega ancora Fluttero - che consenta di fissare dei criteri a livello regionale rispettando i quali i privati possano muoversi in modo più agevole". Una proposta di legge che prevede anche uno speciale 'premio' in cubatura finalizzato alla promozione dell'uso di materiali e prodotti per l'edilizia realizzati con materie prime secondarie provenienti da riciclo e che "facilita lo sviluppo territoriale a basso impatto ambientale".

print_icon