Migranti: Chiamparino in piazza, giusto dare segnale apertura

Più di un migliaio di persone si sono radunate a Torino in Piazza Castello davanti alla sede della prefettura per partecipare al presidio contro le iniziative del governo in materia di migranti. Fra i partecipanti anche il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino: "Di fronte a un linguaggio anche violento di chiusura - ha detto - è giusto dare un segnale di apertura e di accoglienza". Chiamparino ha anche rilanciato la sua proposta di dare vita a corridoi umanitari organizzati dall'Ue. Per questo sarà necessaria una revisione del Trattato di Dublino "pur sapendo - ha osservato - che oggi sono proprio gli stessi esponenti politici europei più vicini a Salvini che avversano la modifica. Ma se si è europei lo si è sempre, non solo quando si tratta di prendere i fondi". In piazza ci sono i sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil, Radicali, attivisti di Emergency, di Rifondazione Comunista, esponenti del mondo cattolico.

 

print_icon