Monge

Rotondi candidato in Piemonte

Il segretario di una delle Dc e ministro berlusconiano annuncia la presenza in Piemonte di una lista personale. Con il centrodestra

 

Rotondi«Ragazzi, ci hanno dato il bidone», con queste parole rivolte agli alleati del Pdl, Gianfranco Rotondi, segretario della Democrazia Cristiana per le autonomie e ministro all’Attuazione del programma, inizia il videomessaggio con cui annuncia la presenza, nella coalizione che sostiene Roberto Cota, di una lista con il suo nome. È la vendetta per i torti subiti negli ultimi tempi, una vendetta però “democristiana”, ha aggiunto, soprattutto «per averci tagliato fuori dai listini».

 

«In Piemonte, dove la partita è filo a filo scendo in campo io ma non nel Popolo della Libertà: faccio una lista direttamente con il mio nome, mi presento candidato nel collegio di Torino e scommetto la mia credibilità che sarà questa lista a far vincere Roberto Cota».

 

La Dc di Rotondi è rappresentata in Piemonte da Maurizio Lupi (Verdi-Verdi orsetto che ride) e a Torino dal suo antico sodale Davide Nerattini.

print_icon