POLEMICHE

Al Gerbido i rifiuti dei grillini

Il sindaco di Parma (socio di Iren) vuole bloccare la costruzione dell'inceneritore nella sua città. "La spazzatura possiamo bruciarla altrove". Esposito (Pd): "Il classico metodo all'italiana". E i 5 Stelle nostrani che ne pensano?

La spazzatura di Parma? «In qualche inceneritore già esistente». A dirlo è nientemeno che il sindaco grillino della città ducale Federico Pizzarotti. Insomma, quella dei 5 Stelle, a quanto pare, non è un’avversione tout court, a priori, del grande camino: basta solo che non si faccia in casa propria. E se poi la multiservizi di cui la Città è socia, Iren, acquistasse - come sembra - Trm, la società che gestisce l’impianto del Gerbido, allora il mosaico si comporrebbe senza difficoltà. Anzi, sarebbe un modo per far lavorare ancora di più l’inceneritore torinese, permettendo vantaggi ancor maggiori a Iren e di riflesso alla città di Parma: e se poi ci sarà un prezzo da pagare, in termini di salute, il problema sarebbe solo dei torinesi.  

 

Pizzarotti è infatti impegnato, dal giorno del suo insediamento, a bloccare la realizzazione di un altro termovalorizzatore, quello che dovrebbe sorgere nella sua di città. «Classico metodo italiano, quello di risolvere i problemi di casa propria utilizzando il cortile altrui - attacca il deputato democratico Stefano Esposito -. Sarà interessante vedere ed ascoltare la reazione dei grillini nostrani, strenui oppositore dell'impianto del Gerbido; cosa diranno? assisteremo alla solita scena da vizi privati e pubbliche virtù?». E ancora: «Il movimento 5 stelle va chiamato a dare risposte sui problemi, ma soprattutto va messo di fronte alla responsabilità delle proprie azioni, perché un partito che si candida a governare l’Italia non può vivere pensando di raccontare una storia a Parma, un'altra a Torino e un'altra ancora a Palermo».

print_icon

4 Commenti

  1. avatar-4
    18:24 Mercoledì 05 Dicembre 2012 nelbeneenelmale @alberto89

    il punto è che l'articolo vuole far credere qualcosa che non è assoultamente verificabile e trova addirittura un parlamentare che ha tempo e voglia di commentare delle supposizioni. Poi lungi da me difendere Pizzarotti o grillini ma mi sembrano gli unici ad avere una coscienza ecologista.

  2. avatar-4
    17:16 Mercoledì 05 Dicembre 2012 EnricoB Olanda, che differenza fa?

    Per chi vanti una coscienza ecologica e consideri dannoso per la salute bruciare i rifiuti, far bruciare i propri rifiuti in Olanda non è una soluzione corretta. Forse che gli olandesi sono immuni dai tumori da diossina? Forse che l'Olanda non è nel nostro stesso pianeta?

  3. avatar-4
    17:10 Mercoledì 05 Dicembre 2012 alberto89 @ nelbeneenelmale

    Riporto di nuovo la sua frase perché è davvero spassosa :D"Come fa il parlamentare Esposito ad avere il tempo di rilasciare dichiarazioni su delle supposizioni? Pizzarotti ha sempre detto che li avrebbe mandati in Olanda i rifiuti, non a Torino."Perché, gli abitanti dell'Olanda sono più str*** di quelli di Parma o di Torino? :D Andiamo bene :D

  4. avatar-4
    16:09 Mercoledì 05 Dicembre 2012 nelbeneenelmale come fa?

    Come fa il parlamentare Esposito ad avere il tempo di rilasciare dichiarazioni su delle supposizioni? Pizzarotti ha sempre detto che li avrebbe mandati in Olanda i rifiuti, non a Torino.

Inserisci un commento