Metro 2, non perdiamo tempo

Udite udite: qualcosa si muove in merito alla assegnazione dell’appalto di progettazione per la linea 2 della metropolitana di Torino.  Dopo aver accumulato, com’è noto, un pesante e inaccettabile ritardo, ora pare che la giunta Appendino abbia, finalmente, deciso di assumersi le proprie responsabilità (ma, dati i trascorsi, i condizionali sono d’obbligo). Seppur non siamo certi - visti i mesi di stallo già trascorsi e visto che parliamo, comunque, dei pentastellati - che la giunta Appedino riesca a non perdere il finanziamento da 10 milioni di euro, l’incontro presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti alla presenza del Ministro Delrio, può dare qualche speranza ai torinesi.

Parrebbe, infatti, che la Appendino abbia assunto l’impegno di velocizzare le procedure di aggiudicazione dell’appalto senza perdere ulteriore tempo e abbia finalmente deciso di convocare un tavolo tecnico, da tenersi il 4 settembre, che coinvolga tutti i parlamentari piemontesi, i capogruppo della città metropolitana e i capigruppo del comune di Torino. Il fine, quello di ascoltare (finalmente!) le innumerevoli sollecitazioni giunte, in particolare, dal Partito Democratico e da altre forze politiche, per tentare di condividere un percorso che porti alla proposta di modifica del decreto interministeriale e che, quindi, eviti di perdere i finanziamenti.

Vogliamo essere speranzosi del fatto che non si tratti dell’ennesimo proclama della sindaca. Nell’attesa, continueremo a chiedere alla giunta a 5 stelle che gli impegni e i tempi vengano rispettati, iniziando a procedere entro il 30 agosto all’affidamento della progettazione, e continueremo a vigilare e a lavorare per la buona gestio della cosa pubblica. Per noi. Per i nostri figli. Per Torino.

*Joseph Gianferrini, Pd - Fronte Democratico

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento