Si vota, ma restiamo umani

Mentre la campagna elettorale è, ormai, al proprio apice e divampano le polemiche su ogni affermazione e su ogni avvenimento, l’arrivo di una nuova ondata di gelo mette a serio repentaglio la vita di quanti, per svariate vicissitudini personali, si trovano senza un tetto e costretti a passare le notti in strada. Così, mentre il bombardamento mediatico tende a concentrare l’attenzione sulle prossime elezioni politiche, il rischio che ci si dimentichi una volta di più di queste persone è molto alto, sebbene alcuni comuni, fra cui quello di Torino, abbiano invitato i cittadini a segnalare eventuali situazioni di disagio di cui siano a conoscenza.

Alcuni dipendenti di Gtt hanno colto la gravità della situazione e, trovando un senza tetto che da alcuni giorni stazionava nei pressi degli uffici nei quali lavorano, in un primo tempo si sono prodigati per portargli panini e bevande calde, ma, rendendosi conto che un simile gesto per quanto utile non potesse essere risolutivo, hanno contattato l’associazione City Angels, che, fra l’altro, collabora con Gtt con un servizio di cortesia a bordo di alcune linee di trasporto pubblico.

I City Angels nel corso delle proprie uscite serali di giovedì 22 e venerdì 23 hanno, quindi, più volte raggiunto il ragazzo che, purtroppo, versava in stato di ubriachezza e veniva rifocillato, ma rifiutava che gli venissero offerte cure sanitarie: la sua situazione è, pertanto, molto delicata e verrà monitorata costantemente dall’associazione e segnalata al settore Adulti in Difficoltà del Comune di Torino, specializzato in questi casi. Un bell’esempio di collaborazione fra cittadini, associazionismo ed istituzioni! È vero, domenica si vota, ma restiamo umani!

*Davide Schirru, City Angels Torino 

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento