CONGRESSO PADANO

Lega, Cota tenta di salvarsi con Salvini

Il governatore, a malincuore, affida in rete l'endorsement per l'europarlamentare, successore in pectore di Maroni. I due, come noto, si stanno reciprocamente sui marroni, ma prevale la realpolitik: "E' una persona in gamba e otterrà un ottimo risultato"

Per gli antipatizzanti del governatore, una schiera che nel Carroccio piemontese si allarga di ora in ora, è l’ennesima furbata, per i “realisti” è l’unica scelta, obbligata, che poteva compiere. Fatto sta che Roberto Cota attraverso facebook ha fatto l’endorsement per Matteo Salvini, candidato segretario federale all’imminente congresso della Lega Nord. “Ci stiamo preparando al Congresso Federale. Venerdì sottoscriverò la candidatura di Matteo Salvini”, così ha scritto sulla bacheca del suo profilo il presidente della Regione nonché segretario del partito in Piemonte. I due, diciamo, non si amano e a lungo gli ha opposto un ostracismo, “consigliando” i dirigenti locali a non invitare l’europarlamentare lombardo alle iniziative sul territorio domestico.

 

Fino all’ultimo Cota ha cercato di convincere Roberto Maroni a desistere dal proposito di mollare la guida della Lega, rendendosi perfettamente conto che ciò comporta – per le motivazioni addotte dal governatore lombardo – l’inevitabile indebolimento della sua posizione. Ora il repentino cambio di rotta: “Lo appoggerò perché lo ritengo una persona in gamba. Penso che in Piemonte otterrà un ottimo risultato”. Tuffo carpiato per tentare di restare a galla.

print_icon

0 Commenti

Inserisci un commento