Forza Italia
CAMBIA VERSO

Fratelli d’Italia: “le primarie? A noi”

Weekend ai gazebo per i militanti del partito della Meloni, candidata unica al vertice. Consultazioni sul programma e selezione dei delegati al congresso nazionale. Ma il vero obiettivo di Ghiglia e Ravello è costringere al voto gli alleati per la nomination regionale

Non è la sfida per la leadership del centrodestra che molti dirigenti e militanti si aspettavano, e neppure – almeno per il momento – su chi dovrà guidare l’alleanza alle Regionali -, tuttavia le primarie di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale che si terranno domani e domenica in Piemonte come nel resto del Paese rappresentano comunque una scossa alla paludata coalizione. Proprio nel momento in cui gli inventori (o importatori) dello “strumento”, il centrosinistra, si divide sul loro impiego futuro, il partito della neodestra italiana chiama ai gazebo il suo elettorato per scegliere i rappresentanti nazionali, il simbolo ed esprimere l’opinione sui temi principali del programma, in vista delle Europee. L’assessore regionale Roberto Ravello, nella sua veste di portavoce provinciale, e il capogruppo in Sala Rossa Maurizio Marrone, nel ruolo di coordinatore torinese, sovrintendono la macchina organizzativa. In Piemonte nel weekend sono stati allestiti 50 seggi di cui di cui 9 a Torino e 18 in Provincia. Si eleggeranno anche i delegati che parteciperanno al congresso nazionale di Fiuggi, in agenda l’8 e il 9 marzo prossimi, consesso che a sua volta designerà la direzione nazionale.

 

Ma se la scelta sul vertice di partito appare un tantino bulgara - Giorgia Meloni è candidata unica - il giudizio dei militanti sarà determinante su latre questioni, a partire dal simbolo. Otto i «loghi» in gara. In tutti i colori dominanti sono l’azzurro e il bianco, ma per i militanti le differenze tra i vari contrassegni non sono di poco conto: si va dalla predominanza della sigla di Fdi a quella di An. In un caso c’è anche la parola popolare e persino la grandezza della Fiamma potrebbe indirizzare la scelta degli elettori. Questioni secondarie solo per chi non conosce il mondo della destra e il trauma per la diaspora seguita allo scioglimento di Alleanza Nazionale. In più, sarà possibile esprimere la propria opinione su alcuni punti programmatici come la permanenza dell’Italia nell’euro, l’introduzione di dazi doganali, la regolazione dei flussi migratori o la riapertura delle case chiuse.  Per gli iscritti il voto è gratuito, mentre i simpatizzanti dovranno scucire 2 euro e sottoscrivere l’adesione al manifesto Officine per l’Italia. Lo stato maggiore del partito si attende un’affluenza attorno alle 4mila persone, il doppio degli attuali tesserati.

 

Ma il “bagno di democrazia” di FdI non intende fermarsi alla conta interna. Sperando che il tavolo della coalizione si esprima per la consultazione sul candidato governatore (competizione nella quale sostengono, debolmente, Guido Crosetto), Agostino Ghiglia ha recentemente lanciato un appello a tutti i partiti che si riconoscono nel centrodestra «affinché si ragioni sull’indizione di primarie di coalizione per la scelta dei candidati sindaco in tutti i comuni superiori ai 15.000 abitanti». Spiega il leader, assessore uscente della Regione: «gli italiani, e i piemontesi in particolare, sono sempre più delusi e lontani da una politica che considerano distante, astratta ed incapace di affrontare con impegno e competenza i loro problemi. Ciò che sta accadendo a Roma in queste ore è l'ennesimo gioco di palazzo, per questo motivo il centrodestra può e deve presentarsi come un’alternativa reale , che coinvolge democraticamente i cittadini, che sceglie assieme a loro e non sopra e contro di loro. Fratelli d’Italia ritiene che il modo migliore per far tornare le persone protagoniste sia quello di farle partecipare fin dal primo momento alla politica e delle sue scelte». Per Ghiglia «le elezioni primarie possono rappresentare un momento fondamentale per una buona politica alternativa ad un’antipolitica sterile e distruttiva».

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    10:10 Venerdì 21 Febbraio 2014 ale87 Primarie di carnevale

    Fanno le primarie per eleggere i delegati che voteranno l'unico presidente candidato, La Meloni. Si vede che siamo sotto carnevale.

Inserisci un commento