TERZO INCOMODO

“Elezioni, una vittoria del M5s”

Bono si attesta il merito dell'aver costretto Cota a indire il voto. "Solo grazie alla nostra richiesta del giudizio di ottemperanza il governatore è stato obbligato a dar seguito alla sentenza del Tar". Un impegno: "almeno un voto in più di destra e sinistra"

GOVERNATORE • Davide Bono

Cota ha firmato l’indizione dei comizi elettorali, “costretto” per sua stessa ammissione. E mentre l’opposizione di centrosinistra festeggia per una decisione “arrivata troppo tardi” – per i Radicali addirittura con quattro anni di ritardo – il MoVimento 5 stelle può, a ragione, intestarsi quest’ultimo miglio della lunga corsa verso il traguardo. «Una vittoria del M5s», sostiene senza pelose ipocrisie Davide Bono, capogruppo uscente dei pentastellati, rimasto solo a Palazzo Lascaris dopo l’espulsione, una delle prime, del “collega” cuneese Fabrizio Biolè (oggi aderente alla lista Tsipras). «Ricordo che senza la richiesta del giudizio di ottemperanza Cota avrebbe potuto benissimo non indire le elezioni insieme alle europee, in quanto nella sentenza del Tar di gennaio non vi era una scadenza entro cui convocare le elezioni. Bene ha fatto il Tar a pronunciarsi celermente, ponendo una scadenza di sette giorni pena il commissariamento, costringendo Cota, suo malgrado, a firmare il decreto, per evitare l'onta di essere scavalcato dal Prefetto».

 

Una vittoria che rischia però di consegnare al prossimo parlamentino regionale l’ingovernabilità: «Purtroppo l’insipienza del Consiglio Regionale, vittima dei giochi di forza della maggioranza, ha impedito la revisione delle circoscrizioni elettorali, relegando così una intera provincia come il Vco alla probabile non rappresentanza politica in Consiglio Regionale oltre a produrre, molto probabilmente, un Consiglio senza maggioranza. Il che di per sé potrebbe anche non essere un male, se la politica dei partiti fosse finalmente in grado di decidere sulla base del bene dei cittadini e non sulla base dell'interesse di parte». Infine un impegno che riassume il programma politico grillino: «Noi già ci siamo, per questo speriamo di raccogliere i giusti consensi: almeno un voto in più di destra e sinistra!».

print_icon

15 Commenti

  1. avatar-4
    14:23 Venerdì 14 Marzo 2014 patty ma se Cota ha governato proprio grazie ai grillini...

    val la pena ricordare che la polemica no tav dei grillini fu decisiva per far governare cota 4 anni. E anche sulla legge elettorale, l'unica cosa che interessa ai grillini è l'ingovernabilità, l'impunità e il fare casino tipico di anarchici e no-tav. Questi vogliono far amministrare il Piemonte ai centri sociali....

  2. avatar-4
    14:26 Giovedì 13 Marzo 2014 dalila Prima forza politica

    Due amministrazioni fallimentari, una di destra (Cota) e una di sinistra (Bresso), che hanno portato la nosrta Regione a un passivo di 11 miliardi A questo punto, credo che non esista una valida alternativa al Movimento 5 Stelle per governare questa Regione.

  3. avatar-4
    11:21 Giovedì 13 Marzo 2014 Bandito Libero Perché silvioviale dimentica

    sempre le liste false della Bresso e della Luigina Staunovo Polacco? Bono ne era consapevole e per questo non fece ricorso. E voi radicali "difensori della legalità" invece?

  4. avatar-4
    10:40 Giovedì 13 Marzo 2014 Reartu' bono

    è una persona per bene, grillo un po' meno.Il problema è che a distruggere si è capaci tutti a costruire meno.

  5. avatar-4
    09:45 Giovedì 13 Marzo 2014 iodio68 solo 5 stelle

    i 5 stelle in piazza in mezzo alla gente, gli altri chiusi nei teatri, se non capite la differenza cavoli vostri...

  6. avatar-4
    09:01 Giovedì 13 Marzo 2014 giannaclelia assurdo

    il merito di Bono è solo di far parte di quella sinistra che vuole il Piemonte arretrato, non unito all' Europa...non dimentichiamo che con i nostri soldi si è comprato le maschere antigas per le manifestazioni in Val di Susa

  7. avatar-4
    08:12 Giovedì 13 Marzo 2014 ripa annalisa piccoli

    Detto che la infantile esternazione del consigliere Bono, tipica del circo politico nostrano, e' definibile come polvere di (5) stelle, non e' che la Storia si fermi ad attendere il PD. Il mondo procede velocemente (pure troppo!). E' il PD che sembra avere la vocazione ad arrivare secondi. Mi ricorda Gimondi ai tempi di Merckx: sempre secondo e contento di esserlo. Mi spiace contraddirla, ma questo pezzo di storia e' ascrivibile si Radicali

  8. avatar-4
    06:17 Giovedì 13 Marzo 2014 louis-sixtytwo Un voto in più

    Governare il Piemonte sarà difficile o impossibile. Ma questo e' quello che ci hanno lasciato il centrodestra e il PD. Che per governare dovranno stare molto probabilmente insieme anche se si fronteggeranno in campagna elettorale. Ma se il M5S diventa il primo partito, molte cose potrebbero cambiare........

  9. avatar-4
    01:55 Giovedì 13 Marzo 2014 democrazia pagliacci a 5 stelle

    Poveri noi......!!!

  10. avatar-4
    23:52 Mercoledì 12 Marzo 2014 silvioviale CI HA MESSO QUATTRO ANNI PER CAPIRLO

    Bono avrebbe potuto unirsi ai ricorsi contro Cota e le liste false di Giovine quattro anni prima.

  11. avatar-4
    22:47 Mercoledì 12 Marzo 2014 ordalia2013 SEMPLICE CONSIDERAZIONE

    Bono non è di destra e non è di sinistra. Come insegnava Jacovitti: è un estremista di centro.

  12. avatar-4
    22:37 Mercoledì 12 Marzo 2014 annalisa piccoli abbono, solo di nome

    guarda che il PD non ti è venuto dietro, ci ha messo solo più tempo a raccogliere le firme e quindi è arrivato un secondo dopo. Bella forza, tu sei da solo...fai e disfai come ti pare. Sinceramente, credo tu sia più bravo a fare il disturbatore con il megafono e ad insultare le persone che a governare una regione, per cui, credimi, continua a fare il mattatore...!

  13. avatar-4
    22:36 Mercoledì 12 Marzo 2014 nelbeneenelmale e il PD, come spesso accade...

    si intesta meriti altrui

  14. avatar-4
    22:13 Mercoledì 12 Marzo 2014 MassimoDAzeglio hai ragione

    Destra e sinistra sono senza ritegno: è arrivata l'ora del Movimento 5 Stelle!!!

  15. avatar-4
    22:04 Mercoledì 12 Marzo 2014 clandestino senza

    ritegno...

Inserisci un commento