Giorgia, l’assessore (in) ombra alla Gioventù

Dicono che… la ragione per cui Piero Fassino ha mantenuto per sé la deleghe alle Politiche giovanili abbia poco a che fare con strabilianti progetti pubblici rivolti alle giovani generazioni. Nel Palazzo sostengono che la decisione risieda semmai nell’esigenza di trovare una collocazione a Giorgia D’Errico, trentenne, portaborse di Cesare Damiano: a lei verrebbero affidate le competenze in capo al sindaco.

print_icon