CARRIERE NOSTRANE

Arriva da Napoli la nuova vicepresidente

Ruffino vince il duello tra le valchirie berlusconiane. Nell’attesa che si chiariscano i dubbi sulla regolarità della sua elezione Forza Italia designa la cocca del vecchio notabile di Giaveno al vertice di Palazzo Lascaris: sarà la numero due di Laus

Sarà Daniela Ruffino, 55 anni, la vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte che si insedierà ufficialmente lunedì 30 giugno provvedendo, proprio in quella seduta, all’elezione dei nuovi vertici. L’ex sindaco di Giaveno, pupilla del vecchio notabile berlusconiano Osvaldo Napoli, ha così avuto la meglio nel duello ingaggiato, fin dalla campagna elettorale, con l’altra valchiria azzurra, l’ex assessore Claudia Porchietto. La designazione formale da parte del coordinatore e capogruppo di Forza Italia Gilberto Pichetto è questione di ore, ma la decisione è ormai presa, nonostante non sia stata del tutto chiarita la posizione della Ruffino. Com’è noto, sulla sua elezione si sono allungati dubbi sulla possibile “incandidabilità” per non essersi dimessa entro i termini di legge dalla presidenza di Sito, la società dell’Interporto di Orbassano, controllata attraverso Finpiemonte dalla Regione. A urne chiuse da giorni, il nome della Ruffino compariva ancora sul sito internet e sparì da questo solo dopo la pubblicazione dell’articolo dello Spiffero, mentre dai registri della Camera di Commercio risulta aver presentato le dimissioni dalla carica sociale in Sito spa il 24 aprile con decorrenza 22 aprile e dall’incarico di vicepresidente di Sito Logistica il 28 aprile, sempre  con decorrenza il 22 aprile. Solo una coincidenza con un’altra data, quella del 24 aprile, quando la Ruffino risulterebbe aver presentato la sua candidatura per Palazzo Lascaris. Della vicenda si occuperà la futura Giunta per le elezioni, cui spetta il lavoro di approfondimento dei singoli casi prima della parola finale dell’assemblea, ma non sono affatto escluse iniziative “personali” come quella intrapresa nella scorsa legislatura da Antonello Portera, l’avvocato stana-furbetti, che costò lo scranno al leghista Riccardo Molinari.

 

Nell’attesa, Ruffino siederà al fianco del presidente in pectore Mauro Laus, presidente, e all’altro vice espressione della maggioranza (Angela MottaNino Boeti o un alessandrino), alla guida di Palazzo Lascaris. Una scelta, quella compiuta da Pichetto, che se da una parte premia i risultati ottenuti nelle urne (Ruffino con oltre 5.900 preferenze è risultata la prima eletta in Forza Italia), dall’altra segna il tentativo di stemperare i malumori interni alla formazione berlusconiana. Il settantenne Osvaldo Napoli, che ascrive a sé il merito dell’elezione della Ruffino (lo fa compulsivamente in ogni colloquio romano dove è facile incontrare l’onorevole Macario, super abbronzato, nei capannelli in uno dei tanti bar nei pressi di Montecitorio), non è un mistero che punti, in autunno, a sostituire Pichetto al vertice del partito.

print_icon

5 Commenti

  1. avatar-4
    14:55 Lunedì 23 Giugno 2014 Grillo Parlante Evviva i giovani!

    Questo Napoli non tiene vergogna!!! A 70 suonati, continua a fare il bello e il cattivo tempo come gli pare. Non può più fare il sindaco, poco male: fa eleggere la sua ex amante. Adesso il suo pupillo avvocato. La sua ex amante - passata per qualsivoglia posto di sottogoverno o partecipata che dir si voglia. Ora (lui dice 'grazie a me') sempre lei ... diventa consigliere regionale. E lui va in pensione???? Nooooo!!!! Ma scherzi? Vuole fregare il posto a Pichetto e diventare il più giovane coordinatore regionale di FI che la storia recente ricordi! Come si dice: "LARGO AI GIOVANI"!!! Ma che schifo!

  2. avatar-4
    14:24 Lunedì 23 Giugno 2014 freccia la domanda è una: perché la gente la vota?

    Condivido tutti i commenti precedenti, ma signori la domanda da porci è: perché la votano? Perché giavenesi o piemontesi votato la carovana di napoli? Posto che a nessuno interessa il cumulo di cariche che hanno o la bassa statura, la gente ancora vota e in gram massa questi personaggi!Allora cerchiamo di capire che errori fa l'opposizione nella sua comunicazione o la rete di clientelismi da debellare, altrimenti saremo qui sempre a fare commenti giusti ma sterili e loro collezioneranno qualche poltrona in più!

  3. avatar-4
    00:51 Domenica 22 Giugno 2014 Giavenese Esausto La Ruffino Vicepresidente. Come Molinari.

    Una salomonica decisione quella di far diventare Vicepresidente del Consiglio regionale la Ruffino, così fanno un po' per uno lei e la Porchietto: quando infatti la Ruffino decadrà per ineleggibilità conclamata, lo potrà fare la Porchietto! Ho scoperto poi che anche Molinari fu Vicepresidente, e da Vicepresidente decadde sia come Consigliere sia come Vicepresidente! Quindi la Ruffino è sulla strada giusta....vai così! PS: manco a Placido, l'altro Vicepresidente, portò bene la carica...idem alla Cotto in passato....uhm...non è che porta sfiga diventare Vicepresidente?!? aha haahah ah ah

  4. avatar-4
    20:58 Sabato 21 Giugno 2014 Pepito Mettetelo a tacere

    Nella sua vita osvaldo napoli ha passato più tempo sui campi da tennis romani che in parlamento. Esempio della vecchia democrazia, era il fratello di un grande fratello di grande spessore e intelligenza, Vito Napoli, democristiano calabrese MOLTO ma MOLTO bravo e intelligente sia nellla politica di bassa macelleria che nella grande macelleria. Napoli è stato (perchè spero che ora si ritiri a vita privata) la peggiore espressione dell'ultima Dc e la più squallida espressione del potere berlusconiano. Saperlo ancora, in qualche modo, legato alla politica, dovrebbe fare ribrezzo non solo a me, ma ai piemontesi tutti, a cittadini di Giaveno e agli italiani nel loro complesso.

  5. avatar-4
    12:08 Sabato 21 Giugno 2014 mago57 santi in paradiso

    ma i cittadini, che da questi saranno amministrati, sono il fine o il mezzo? valgono le capacità di amministrare o di raccogliere preferenze? più di quaranta indagati dalla procura nella passata legislatura e questi continuano con le poltrone come nulla fosse......che avessero ragione i francesi due secoli fa???

Inserisci un commento