Fassino presidente, diciamo

Dicono che… anzi “diciamo”, che Massimo D’Alema, ieri a Torino per la Conferenza internazionale sull’Africa, sia rimasto piuttosto sorpreso di quanto emerso da un lungo colloquio avuto con Piero Fassino. Questa mattina, infatti, sul volo che lo riportava a Roma avrebbe confidato delle mire “quirinalizie” del sindaco di Torino: nessuno ne mette in dubbio il valore, è stato il senso delle considerazioni dell’ex premier, ma forse è un po’ troppo. Per dirla alla dalemiana "Diciamo che ci sono altri pretendenti più accreditati...". Magari dotati di un paio di baffetti alla Errol Flynn?

print_icon